L’Eurotruffa dei 5S

Il Movimento rilancia la “cooperazione” con il liberale Macron. Ma quando i francesi si metteranno a fare sul serio di certo chiederanno rigore su alcuni punti-chiave della visione

17 Aprile 2018 alle 20:31

L’Eurotruffa dei 5S

Nigel Farage e Beppe Grillo all'Europarlamento quando il M5s formò, insieme all'Ukip, il gruppo parlamentare dell'Efd (foto LaPresse)

Il Movimento 5 stelle ha rilanciato la sua volontà di collaborare con il progetto del presidente francese Emmanuel Macron, come aveva raccontato il Foglio nelle scorse settimane. “Siamo pronti a collaborare con il presidente Macron – ha detto il Movimento – per fornire il nostro contributo a un’agenda veramente europea”, dopo che il capo dell’Eliseo aveva ribadito il proprio slancio di rifondazione dell’Unione europea nel suo discorso a Strasburgo. Come si sa, Macron vuole fare l’architetto di questa ristrutturazione liberale...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi