cerca

Sovranisti & banchieri. Assalto al feticcio dell'indipendenza

I politici populisti e la finanza internazionale si scontrano per il governo della moneta. Ma in fondo hanno lo stesso scopo: denaro facile per i bisogni immediati. Un'idea che (in futuro) pagheremo noi 

13 Marzo 2019 alle 10:48

Sovranisti & banchieri. Assalto al feticcio dell'indipendenza
Viviamo tempi complicati lascia capire Claudio Borio, capo del dipartimento monetario della Bank for international settlements (Bis) di Basilea, presentando l’ultima rassegna trimestrale. Popolati da singolarità finanziarie esoteriche comprensibili solo agli specialisti – la dispersione dei tassi di interesse sui mercati monetari – e altre essoteriche chiare a chiunque osservi anche distrattamente il panorama finanziario. Fra queste primeggia la dipendenza che orma sfiora il patologico fra l’azione delle Banche centrali e gli umori dei mercati. “Le oscillazioni dei prezzi delle...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    13 Marzo 2019 - 20:08

    Denaro facile per bisogni immediati? Prenderlo a debito: qualcuno, poi pagherà. Il nostro, mica male debito pubblico, è partito da lì. Dagli anni ottanta. Mai visto insorgere le piazze per opporsi a quell'andazzo. Mamma mia, polemici, bastiani contrari, invidiosi, rancorosi e tutti saccenti.

    Report

    Rispondi

Servizi