cerca

Il “sandinista” Landini alla testa della Cgil sarebbe un bel problema per il Pd

L'ex capo della Fiom ha apprezzato alcuni provvedimenti del governo. Adesso cosa farà lo sfidante moderato Vincenzo Colla?

9 Ottobre 2018 alle 18:34

Il “sandinista” Landini alla testa della Cgil sarebbe un bel problema per il Pd

Il segretario generale della Cgil Susanna Camusso e l'ex capo della Fiom Maurizio Landini (Foto Imagoeconomica)

Con 7 voti favorevoli su 9 la segreteria confederale della Cgil ha condiviso la proposta di Susanna Camusso, la quale (è candidata alla direzione della Cisl internazionale) ha indicato come suo successore, al prossimo Congresso, Maurizio Landini. Non sappiamo se l’altro pretendente, Vincenzo Colla, deciderà di scendere in campo e di appellarsi all’insieme del gruppo dirigente della “Grande Madre’’. Landini non è più il descamisado che dirigeva i metalmeccanici. Negli ultimi anni ha dimostrato di avere il cinismo necessario per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi