cerca

L’uomo senza volto né catene

“L’occidente in cui tutto è possibile sta impazzendo, perché la vita è una tragedia”. Parla la filosofa Delsol

24 Febbraio 2020 alle 11:19

L’uomo senza volto né catene

Francis Bacon, "Screaming Pope", 1952

"Le culture straniere hanno capito che siamo diventati più o meno pazzi e per questo ci rifiutano”. Così parla al Foglio Chantal Delsol, la più nota pensatrice francese cattolica contemporanea, la filosofa che ha fondato l’Istituto Hannah Arendt nel 1993 e membro dell’Accademia di scienze morali e politiche, la famosa “cupola” della cultura francese. Liberal-conservatrice, Delsol è stata allieva del filosofo Julien Freund e ha appena pubblicato una delle sue opere più ambiziose, Le Crépuscule de l’universel (Éditions du Cerf,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulio Meotti

Giulio Meotti

Lavora al Foglio dal 2003. Si è laureato in Filosofia. Ha scritto per il Wall Street Journal. È autore di quattro libri su Israele, alcuni tradotti in più lingue. È sposato. Ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • zucconir

    06 Marzo 2020 - 14:39

    Complimenti a Giulio Meotti, un monumento! Bellissimo articolo/intervista a Chantal Delsol. Niente da aggiungere, di una chiarezza abbagliante. Grazie continui la sua preziosa battaglia.

    Report

    Rispondi

Servizi