cerca

È di nuovo tempo di muri. L’inedita storia della civiltà di Frye

La Roma "pacifista" che aveva dimenticato la guerra, l'Atene delle donne di Aristofane, i bizantini e oggi Israele. Nessuno ha resistito senza alte difese e la cultura e la libertà hanno proliferato soltanto al loro interno

1 Ottobre 2018 alle 14:13

È di nuovo tempo di muri. L’inedita storia della civiltà di Frye

Il muro nella West Bank che separa la città di Qalquilya e Kfar Sava (Foto LaPresse)

Quando le autorità tedesche, all’apice della crisi dei migranti, dissero ad Angela Merkel che il confine poteva essere rapidamente “sigillato”, la Cancelliera scosse la testa e promise di non “costruire alcun muro”. In un’intervista allo Spiegel, l’ex ministro degli Esteri Sigmar Gabriel ha appena descritto per la prima volta la reazione di Merkel. Lei e Gabriel si erano seduti ad ascoltare l’allora ministro dell’Interno Thomas de Maizière e il capo della Polizia federale, Dieter Romann, che stavano spiegando al governo...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi