cerca

Lo strano caso del decreto sul Ponte Morandi

Che cosa è successo in Italia e nel mondo in poche righe e senza fronzoli. Le notizie del giorno in breve

25 Settembre 2018 alle 21:06

Lo strano caso del decreto sul Ponte Morandi

Foto LaPresse

DALL'ITALIA


 

Il decreto sul Ponte Morandi sta per essere inviato al Colleha scritto Palazzo Chigi in una nota. Il governo ha spiegato che “la notizia sui mancati fondi è falsa”. Fonti del Mef avevano detto che il testo era arrivato alla Ragioneria dello stato senza coperture.

Gli esperti del ministero dei Trasporti hanno accusato Autostrade “di non aver messo in sicurezza il viadotto”. La compagnia ha risposto che “abbiamo svolto dei test accurati”.

 


 

L’obbligo vaccinale è valido per il morbillo, ha detto Giulia Grillo.    Il ministro della    Salute ha aggiunto che “sul vaccino esavalente è possibile tornare al pre-Lorenzin”.

 


 

"L’abolizione dell’Ordine dei giornalisti è una proposta già sul tavolo del governo”, ha scritto il Blog delle stelle. Il comunicato ha aggiunto, “a cosa serve quest’organo se non sanziona la diffusione di notizie false?”.

 


 

Borsa di Milano Ftse-Mib +1,54 per cento. Differenziale Btp-Bund a 234 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,17 sul dollaro.

 


DAL MONDO


  

Trump ha detto che Non ci sarà un nuovo accordo con l’Iran. Durante un discorso pronunciato all’assemblea generale dell’Onu, il presidente americano ha detto che gli Stati Uniti negheranno a Teheran “ i fondi necessari per far avanzare la sua sanguinosa agenda. Abbiamo ristabilito le dure sanzioni che erano state revocate. Altre sanzioni seguiranno”.

 


 

Donald Trump ha difeso Brett Kavanugh dicendo che i democratici hanno orchestrato “una truffa” per fermare la sua candidatura del giudice alla Corte suprema.

 


 

Bill Cosby è stato condannato da tre a dieci anni di carcere per aver drogato e aggredito Andrea Constand 14 anni fa.

  


 

I cofondatori di Instagram lasciano l’azienda e Facebook. Secondo alcuni quotidiani hanno avuto problemi con Mark Zuckerberg.

 


 

Stefan Lofven è stato sfiduciato dal Parlamento svedese. Ora l’incarico andrà al leder del centrodestra Ulf Kristersson.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi