cerca

Il Maggio di Bertolucci e la vergogna di Ridley Scott

Il salutino del regista italiano al collega britannico che ha eliminato le scene di Tutti i soldi del mondo nelle quali recitava Kevin Spacey

1 Maggio 2018 alle 06:14

Il Maggio di Bertolucci e la vergogna di Ridley Scott

Le riprese di "Tutti i soldi del mondo" a Roma. Foto LaPresse

Ben venga Maggio, con tanto di portentoso anniversario, e giusto per rimanere sull’argomento trattato ai piani alti di questa pagina da Giulio Meotti, ci sarebbe questa divagazione, a proposito delle nuances culturali di quegli anni e di quelle di oggi. L’altro giorno Bernardo Bertolucci era al Petruzzelli di Bari, a celebrare il restauro e il ritorno in sala del suo Ultimo Tango, 1972. E ne ha approfittato per mandare un salutino al collega Ridley Scott e a tutto il circolino benpensante: “Quando ho saputo che Ridley Scott aveva acconsentito a eliminare le scene di Tutti i soldi del mondo nelle quali recitava Kevin Spacey, ho mandato un messaggio al montatore Pietro Scalia perché riferisse a Scott che si doveva vergognare”. E poi gli è venuta pure voglia “di fare un film con Spacey”. La cosa fantastica è che l’hanno applaudito, più o meno gli stessi che avevano acclamato allo stesso modo Ridley Scott come l’arcangelo vendicatore. Ora, sodomizzare col burro un’attrice in combutta con Marlon Brando e senza nemmeno avvertirla, e vantarsene per quarant’anni di fila in nome dell’esprit libertario del Maggio, può essere in effetti una porcheria, anche senza appellarsi al mutevole Zeitgeist. Oggi li arresterebbero, tutti e due. Per cui è chiaro che ci sia un po’ di pelo, nel suo garantismo e nel suo J’accuse. Però, se eravamo messi peggio allora, o adesso che ci pentiamo di tutto, non saprei. Ma viva Bertolucci, almeno come antidoto all’ipocrisia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    01 Maggio 2018 - 18:06

    Porcheria o no, per quarant'anni tutti quanti e tutte quante avrebbero voluto trovarsi al posto del sodomizzatore e della sodomizzata col burro, #lorotoo, e l'esprit libertario del Maggio è solo una caritatevole copertura. Se proprio uno non riesce a rendersi conto dell'isteria che ha bisogno di bruciare in effige la strega Spacey per alimentare se stessa.

    Report

    Rispondi

Servizi