cerca

La nostalgia di Dio

Oltre il dibattito sulle chiese aperte o chiuse. Come si può vivere la fede ai tempi della pandemia

Matteo Matzuzzi

Email:

matzuzzi@ilfoglio.it

22 Marzo 2020 alle 06:00

La nostalgia di Dio

Messa davanti a selfie e ritratti stampati dal parroco della chiesa di Robbiano, ai tempi del covid

All’alba, a mezzogiorno, a sera, una campana del duomo dava il segno di recitar certe preci assegnate dall’arcivescovo: a quel tocco rispondevan le campane dell’altre chiese; e allora avreste veduto persone affacciarsi alle finestre, a pregare in comune; avreste sentito un bisbiglio di voci e di gemiti, che spirava una tristezza mista pure di qualche conforto”. (I Promessi sposi, cap. XXXIV)    Sedici giorni di processione a Roma nel 1522. Il Crocifisso miracoloso di San Marcello davanti, le litanie e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • mtferrari

    23 Marzo 2020 - 15:43

    La Fede è un dono accettato in se stesso. Nella solitudine si apre l'Infinito. Là la nostalgia di Dio non esiste. E' cosi semplice amare l'Infinito Amore basta dire si poi tutto arriva nel modo più inverosimile.

    Report

    Rispondi

  • Abele

    Abele

    22 Marzo 2020 - 09:54

    Bellissimo e commovente articolo. Da meditazione! Grazie Matzuzzi.

    Report

    Rispondi

Servizi