L'Europa oltre il secolarismo

Cristiani sì, ma “non praticanti”. L’inutile tormento per i bei tempi che non torneranno più

4 Giugno 2018 alle 08:45

L'Europa oltre il secolarismo

Emanuel de Witte, “La tomba di Guglielmo I d’Orange nella chiesa nuova di Delft”, 1656 (Lille, Palais des Beaux-Arts)

Entrare in una chiesa di campagna o città durante la messa domenicale e trovarsi davanti un prete – di solito anziano – e due sole file di banchi occupati – di solito da anziane – può essere straniante. Enormi locali vuoti, da togliere il fiato per la loro magnificenza, divenuti spazi poco frequentati se non da orde di turisti attratti dalla statua del tal famoso scultore o dalla tela del rinomato pittore. Anni di indagini per capire lo stato del...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • mtferrari

    04 Giugno 2018 - 20:08

    da quando l'uomo è sulla terra esiste la superstizione e le strane credenze. Oggi già i bimbi hanno in mani materiale per evadere dal reale. Prima si raccontava oggi si vede e nel vedere l'informazione penetra fortemente. Vedo intorno a me svanire la religione cristiana cattolica. L'eucaristie è il dono più umano per il non filosofando e più potente per l'uomo di cultura.

    Report

    Rispondi

  • mtferrari

    04 Giugno 2018 - 15:03

    Il banale essere umano non filosofa. Aveva tramite le religioni la risposta a i misteri della vita. Oggi la scienza dà delle risposte. L'espressione del cristianesimo è arcaica. Parla di resurrezione dei morti, solo con queste parole mette nel dubbio il banale essere umano. Ed il non "filosofando" riempe la sua solitudine con le nuove scoperte materiali.

    Report

    Rispondi

    • agostinomanzi

      04 Giugno 2018 - 18:06

      Magari fosse solo così: il "non filosofando" sprofonda nella superstizione di nuove credenze più o meno articolate ed è poco attrezzato nei confronti della morte.

      Report

      Rispondi

Servizi