cerca

I governi di sinistra di Grecia e Spagna seguono la linea Salvini sui migranti

Anche Sanchez e Tsipras negano l'approdo a Sea Watch 3 e Sea Eye. E lo fanno perché hanno paura delle reazioni dell’elettorato, anche del loro elettorato

3 Gennaio 2019 alle 06:00

I governi di sinistra di Grecia e Spagna seguono la linea Salvini sui migranti

Un'immagine della Sea Watch 3 (foto LaPresse)

Una cinquantina di persone, bambini compresi, sta in mare e continua a trovare i porti chiusi. Un grande continente non è capace di accogliere 50 persone, o meglio non vuole farlo. Già detto, già letto, è il brutto racconto di Natale di quest’anno. C’è un aspetto però che merita di essere sottolineato. Premesso che qui si spera che questo sconcio abbia termine e che i 50 poveretti trovino subito ricovero, fa pensare come a negare concretamente l’approdo non sia “l’Europa” e nemmeno solo il nostro impresentabile governo Salvini-Casalino ma anche due governi come quello greco e quello spagnolo, fra i pochissimi rimasti ad avere premier di sinistra. Questo fatto dovrebbe fare riflettere il Pd sulla percezione della questione dei migranti. Sanchez e Tsipras non hanno sicuramente idee diverse da quelle di Orfini che ieri ha chiesto a nome del suo Partito che il governo italiano offra un approdo alle due navi. In teoria i due premier non possono certo negare la loro storia politica nelle sue basi, se però in pratica si comportano come Salvini lo fanno perché hanno paura delle reazioni dell’elettorato, anche del loro elettorato. La contraddizione, stridente, sta tutta qui e segnala l’ennesimo ritardo della sinistra, non solo italiana. Intanto le ultime notizie dicono che l’unico governo disponibile a fare qualcosa, non si capisce bene cosa però, per almeno una delle due navi sarebbe il controverso governo laburista maltese, che salverebbe così, almeno in parte, l’onore della sinistra europea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Chichibio

    03 Gennaio 2019 - 10:10

    Quando a sinistra arriveranno a comprendere che la storiella che "arrivati qui, lavorano, pagano le tasse e le nostre pensioni" non funziona? Soprattutto dopo averli visti mendicare davanti alle chiese.

    Report

    Rispondi

  • verypeoplista

    verypeoplista

    03 Gennaio 2019 - 10:10

    Ma ancora con questi vecchi schemi: la triangolazione destra-sinistra-migrazioni non sta in piedi in quanto il fenomeno delle migrazioni "entra" nella società ricevente alterandone le strutture e queste alterazioni sono trasversali alle dinamiche politiche. Solo la "religione" che supera le strutture della società attraverso principi teologici (rapporto fede-ragione crist., Torah ebr., Kalam arab...) è indifferente, in linea di principio, alle alterazioni strutturali viste sopra. Il problema, quindi, lo si risolve con la gestione del fenomeno in equilibrio con le entrate: esempio nulla osta in Italia alle entrate via comunità di S.Egidio anche con questo truce governo. Certo che quando la politica si fa "religione" (magari religione "radicale") essa devia dal suo corretto funzionamento.

    Report

    Rispondi

  • Daria

    03 Gennaio 2019 - 07:07

    Un grande continente non ha piu' intenzione di prendere e mantenere falsi profughi che cercano di entrarci di prepotenza.

    Report

    Rispondi

    • fiorevalter

      03 Gennaio 2019 - 14:02

      Certo che cercare di attraversare il mare con ottime probabilità di affogare è davvero un atto di prepotenza senza limiti

      Report

      Rispondi

      • Skybolt

        03 Gennaio 2019 - 16:04

        Provi a chiederlo agli spagnoli a Ceuta e Melilla, o agli inglesi alle prese con i nigeriani che prendono i marinai in ostaggio nella Manica. Che strano che in Sicilia improvvisamente un po' di politicanti si dichiara a favore degli sbarchi... ma non era la mafia a decidere tutto in Sicilia? Per non parlare di un altro neo-eroe fogliesco, Giggino a Manetta. Non era la camorra a decidere tutto a Napoli?

        Report

        Rispondi

Servizi