cerca

Eutanasia umanitaria

Dopo Charlie e Alfie, tocca a Tafida. Il suo “best interest” è quello di morire, secondo i medici inglesi

19 Luglio 2019 alle 06:00

Eutanasia umanitaria

Tafida Raqeeb (foto via Save Tafida/Facebook)

Roma. Il best interest di Tafida Raqeeb, bambina di cinque anni colpita lo scorso febbraio da una devastante emorragia cerebrale, è quello di morire. Così hanno stabilito i medici e i dirigenti del Royal Hospital di Londra, dove è ricoverata in condizioni definite “estremamente gravi”. Un mese fa, era il 19 giugno, i genitori sono stati informati che l’ospedale aveva deciso di sospendere la ventilazione artificiale che tiene in vita Tafida portando la paziente alla morte, in tempistiche ovviamente ignote...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi