Giuseppe Sottile

Giuseppe Sottile

Giuseppe Sottile ha lavorato per 23 anni a Palermo. Prima a “L’Ora” di Vittorio Nisticò, per il quale ha condotto numerose inchieste sulle guerre di mafia, e poi al “Giornale di Sicilia”, del quale è stato capocronista e vicedirettore. Dopo undici anni vissuti intensamente a Milano, – è stato caporedattore del “Giorno” e di “Studio Aperto” – è approdato al “Foglio” di Giuliano Ferrara. E lì è rimasto per curare l’inserto culturale del sabato. Per Einaudi ha scritto anche un romanzo, “Nostra signora della Necessità”, pubblicato nel 2006, dove il racconto di Palermo e del suo respiro marcio diventa la rappresentazione teatrale di vite scellerate e morti ammazzati, di intrighi e tradimenti, di tragedie e sceneggiate. Un palcoscenico di evanescenze, sul quale si muovono indifferentemente boss di Cosa nostra e picciotti di malavita, nobili decaduti e borghesi lucidati a festa, cronisti di grandi fervori e teatranti di grandi illusioni. Tutti alle prese con i misteri e i piaceri di una città lussuriosa, senza certezze e senza misericordia.

Trovati 90 risultati

I tribunali non bastano più. I puri e duri vogliono una commissione d’inchiesta
Così i grillini mollano il loro eroe Di Matteo
Giustizia e antimafia: custodia cautelare o somma cautela?
Amore & pignoramento
Sentenza grillina sulla Trattativa
La sindrome del Guatemala
È finito il tempo delle “personalità forti” per Camera e Senato. Forse è meglio così
Il paradigma Carelli
L'oracolo di Ciaculli
La Sicilia dell’assistenza non ha più soldi. Viva il reddito di cittadinanza
Grasso e i suoi fratelli
Istigazione reporter
Il metodo Lannutti
La guerra fratricida di Palermo e i carabinieri “nei secoli fedeli” a certi pm

Multimedia

Servizi