cerca

Agenda Milano

Design Week, Salone e Fuorisalone, e il nuovo museo del design. Tre eventi imperdibili nel capoluogo lombardo 

7 Aprile 2019 alle 06:00

Agenda Milano

Michele Pasini, Barbara Ghidoni e Marco Donati dello studio Storage Associati

Nell’ingorgo pantagruelico di eventi che Milano ormai sforna, ecco, appena terminata MiArt, iniziare la settimana esiziale del Salone del Mobile o Design Week. Impossibile contare tutti gli appuntamenti. Per chi volesse evitare salatini e prosecchini, recandosi invece virilmente in Fiera, consigliato lo stand di Design Holding (Padiglione S.Project hall 24), la nuova conglomerata del lusso architettonico nata dalla fusione di Flos, B&B Italia, Louis Poulsen, che per la prima volta si presentano insieme. B&B festeggerà il 50° anniversario della Serie Up di Gaetano Pesce ed esporrà la sedia Catilina di Luigi Caccia Dominioni per Azucena. B&B Italia rivelerà anche le novità di architetti e designer come Michael Anastassiades, Antonio Citterio, Piero Lissoni e Vincent Van Duysen. Flos lancerà a sua volta la riedizione della lampada Chiara di Mario Bellini.

 

Per chi invece vuole rimanere entro i bastioni, alla fondazione Sozzani ecco “Forme: Umberto Riva, architetto designer” a cura di Gabriele Neri, dedicata alle scicchissime e poco conosciute architetture di Riva, signore del design italiano mai entrato nel mainstream. Rimanendo in territorio sozzaniano, o post sozzaniano, anche quest’anno Vogue Italia apre i suoi spazi al pubblico per Life in Vogue: per quattro giorni, da martedì 9 a venerdì 12 aprile, la redazione di piazzale Cadorna viene trasformata e rielaborata da designer e architetti come Jonathan Anderson, David/Nicolas, Rafael de Cárdenas/Architecture at Large, Ana Kraš, Massimiliano Locatelli, Pierre Marie, storagemilano, Studio Proba. Infine, domani aprirà il primo vero museo interamente dedicato al design, il Museo Permanente del Design in Triennale, con la direzione di Joseph Grima – la novità più attesa di questo Salone.

Michele Masneri

Michele Masneri è bresciano e vive prevalentemente a Roma. È editor at large di Rivista Studio, e scrive schizofrenicamente di economia, cultura e società oltre che sul Foglio, su IL del Sole-24 Ore, su Style del Corriere della Sera. Come molti italiani ha scritto un romanzo, si chiama "Addio, monti", non c'entra con l'ex premier, ed è edito da minimum fax.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi