cerca

Presepi e conversioni

San Francesco inventò il presepe per attirare la gente e predicare. Bisognerebbe ricordarlo a certi preti desolanti

21 Dicembre 2019 alle 06:08

Presepi e conversioni

Il presepe di Palazzo Marino (foto LaPresse)

Gesù Bambino che sei ancora riposto nella credenza, fra le tazzine e i bicchieri in attesa della notte santa, ieri in un liceo di Roma il tuo vicario ha esortato per l’ennesima volta alla non-conversione. “Non si può dire, ai ragazzi ebrei o musulmani, vieni e convertiti”. Stavolta, visto il periodo, mi sono dispiaciuto più del solito: non sei ancora nato e già ti vogliono nascondere! Gesù Bambino, ho riletto la storia del presepe, di come San Francesco lo inventò per attirare la gente e predicare. Era un presepe pubblico, non privato. Non era una trovata folcloristica, era uno strumento appunto di conversione. E conversioni ci furono, tant’è vero che il Santo disse: “In nessuna grande città ho visto tante conversioni quante in questo piccolo castello di Greccio”. Gesù Bambino, io non posso fare nulla a parte collocarti fra Giuseppe e Maria la notte di Natale. Ma ti prego di mandarci presto nuovi apostoli, come quelli che negli Atti attraversano Fenicia e Samaria convertendo stranieri che di sicuro appartenevano ad altre religioni, evidentemente giudicate da quei Santi non altrettanto vere, non altrettanto buone. Facendo ripetere loro le tue parole di Marco 1,15: “Convertitevi e credete al Vangelo”. Utili agli ebrei, ai musulmani e innanzitutto a questi preti desolanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Alessandro2

    Alessandro2

    23 Dicembre 2019 - 11:48

    Eppure altrove qui nel Foglio si legge che Bergoglio predica una nuova evangelizzazione o re-evangelizzazione.. Ma de che. Ho il vomito: Dio ci perdoni tutti per questo Papa.

    Report

    Rispondi

  • rosamuss

    21 Dicembre 2019 - 21:01

    Marco 1,15:Convertitevi e credete al Vangelo E il presepio questo fa! Converte! Converte perchè un virile marito, disordinato, distratto quando mette mano al Presepio...beh si trasforma invasato nelle cura dei dettagli. Maniaco sul muschio,sul la posizione delle pecorelle.... Credente, solido e convertito, perciò convertente!

    Report

    Rispondi

  • J.Wrangler

    J.Wrangler

    21 Dicembre 2019 - 14:29

    "Preti desolanti" ? Peggio ancora comunicano attraverso giornalisti desolati e multicòlti praticamente senza "sole" .

    Report

    Rispondi

  • Carletto48

    21 Dicembre 2019 - 10:26

    Commovente per la semplicità di come le parole di Nostro Signore e gli atti dei suoi Apostoli e discepoli abbiano influito così profondamente nell'animo umano. Animo che qualcuno ora vorrebbe sbianchettare ad uso di infedeli che vi possano segnare i loro graffiti sacrileghi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi