cerca

Andate a vedere il film di Woody Allen

Mille motivi per godere di "Una giornata di pioggia a New York"

17 Dicembre 2019 alle 06:03

Andate a vedere il film di Woody Allen

Gli uomini che ancora non l’hanno fatto lo vadano a vedere per solidarietà maschile. Le donne che ancora non l’hanno fatto lo vadano a vedere perché è una commedia romantica perfetta. Gli amanti della bellezza femminile lo vadano a vedere per la supermanza Kelly Rohrbach (svettante sulla pur bravissima Elle Fanning che però somiglia un poco a Winston Churchill e su Selena Gomez che da quando ha rinnegato il regista, devolvendo il compenso a un’associazione femminista persecutrice del medesimo, mi risulta mascellona e brutta). Gli amanti della bellezza urbana lo vadano a vedere per una Manhattan che in molte scene somiglia a una piccola, dolce città italiana (ho scoperto che il Greenwich Village ha gli stessi abitanti di Cervia). Chi teme la vecchiaia lo vada a vedere perché dimostra quanto un ottantenne possa essere frizzante (per un film del genere un regista italiano quarantenne si sarebbe fatto aiutare invano da una cooperativa di sceneggiatori, qui invece regia e sceneggiatura sono firmate da un’unica persona: quando si dice film d’autore). Gli amanti della buona vecchia musica lo vadano a vedere per i brani di Erroll Garner e Chet Baker. Gli estimatori del buon vecchio immoralismo lo vadano a vedere per l’elogio della prostituzione, addirittura materna, e della promiscuità mondano-alcolica da raccontare ai nipotini. Una giornata di pioggia a New York.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Alessandro2

    Alessandro2

    17 Dicembre 2019 - 16:12

    Bella recensione, non avevo intenzione di vederlo vista la fase calante di Woody, ma ci andrò!

    Report

    Rispondi

    • Abele

      Abele

      25 Marzo 2020 - 16:14

      Non si faccia condizionare dalle fasi calanti dei grandi artisti. Loro restano grandi anche quando andiamo a sbirciare dal buco della serratura.

      Report

      Rispondi

  • gesmat@tiscali.it

    gesmat

    17 Dicembre 2019 - 10:25

    Visto e piaciuto!

    Report

    Rispondi

Servizi