cerca

Sull’immigrazione, ci dice Orfini , il Pd sta cambiando idee

Un’altra linea a sinistra: “Ora una battaglia per salvare i migranti nei lager libici”

Email:

allegranti@ilfoglio.it

6 Luglio 2019 alle 06:17

Sull’immigrazione, ci dice Orfini , il Pd sta cambiando idee

Matteo Orfini (foto LaPresse)

Roma. “Abbiamo cambiato la linea del partito. La segreteria aveva una sua posizione, ma dopo la discussione – peraltro molto alta nei contenuti – ha saggiamente capito che sarebbe stato meglio sceglierne un’altra”, dice al Foglio Matteo Orfini, capofila del cambio di schema nel Pd sulla Libia. “Ma non è una vittoria mia”, precisa l’ex presidente dei democratici. “E’ una vittoria del mio partito, perché penso che da questa settimana il Pd sia più forte”. Oltretutto “credo che gli ultimi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Allegranti

David Allegranti, fiorentino, 1984. Al Foglio si occupa di politica. In redazione dal 2016. È diventato giornalista professionista al Corriere Fiorentino. Ha scritto per Vanity Fair e per Panorama. Ha lavorato in tv, a Gazebo (RaiTre) e La Gabbia (La7). Ha scritto cinque libri: Matteo Renzi, il rottamatore del Pd (2011, Vallecchi), The Boy (2014, Marsilio), Siena Brucia (2015, Laterza), Matteo Le Pen (2016, Fandango), Come si diventa leghisti (2019, Utet). Interista. Premio Ghinetti giovani 2012. Su Twitter è @davidallegranti.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • verypeoplista

    verypeoplista

    07 Luglio 2019 - 16:04

    Ommini, mezz'ommini, ominicchi, quaquaraquà e ? Quelli che non hanno idee ma dicono di cambiarle.

    Report

    Rispondi

  • carlo.trinchi

    06 Luglio 2019 - 10:10

    Orsini guardi che lei non è Gandi. Lei era un giovane turco, cosi vi chiamavano, e, se ben ricordo vicino a D’Alema per poi passare a Renzi e diventare tutto ed il contrario di tutto. Lo stare sempre lì era è il suo essere. Oggi il voltafaccia sui migranti quando un tempo, se ben ricordo, con Renzi difendeva o taceva la suicida linea migratoria delle ong. Lei è il prototipo del politico che dice quello che dice nel momento in cui lo dice poi chissenefrega. Si cambia pensiero e cavallo e lei di cavalli ne ha cambiati dalla sua apparizione politica. Oggi, in un cortocircuito mentale dice che di migranti si può morire, ma lo dice strano, nel senso che potrebbe essere ma anche no. Ma dove potrà mai andare il paese, il PD, con personaggi come lei? Quei migranti Orsini vanno in Libia perché malgrado i pericoli è l’unico punto di entrata per l’Europa non disgraziati acchiappati e seviziati. Il popolo Orsini non li vuole e la volontà popolare va rispettata non presa in giro come fate da anni.

    Report

    Rispondi

Servizi