cerca

Per capire i danni causati dal governo basta rileggere le 37 interviste di Conte

Populismo non significa ascoltare i bisogni del popolo, ma usare il popolo come alibi per nascondere l’incapacità di prendere le decisioni giuste per il paese. Cosa si scopre mettendo a confronto le parole del premier con la realtà dei fatti

15 Aprile 2019 alle 08:30

Per capire i danni causati dal governo basta rileggere le 37 interviste di Conte

Giuseppe Conte (foto LaPresse)

L’anno non sarà più bellissimo, ma le previsioni restano uno spasso. Abbiamo fatto un piccolo esperimento e abbiamo riletto di getto tutte le interviste rilasciate alla carta stampata dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte dal giorno del suo insediamento come primo ministro, giugno, fino a oggi. Le interviste rilasciate dal premier sono trentasette, quattro sono state date a Repubblica, quattro sono state date al Fatto, nove sono state date alla Stampa, tredici sono state date al Corriere della Sera (sette...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio da dieci anni e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Medicaid

    15 Aprile 2019 - 15:03

    Un commento semplice. L' ineffabile Conte rsolve con le sue performances la domanda : CI FA O CI È. Entrambe le risposte sono valide. Franco potrebbe anche rassegnarsi e volgere i suoi sforzi su un esame di coscienza.

    Report

    Rispondi

  • purbeurre

    purbeurre

    15 Aprile 2019 - 11:11

    Ho letto con attenzione e massima frustrazione, pensando che il "popolo" questo governo l'ha bramato, e ora se ne compiace. Il problema sta evidentemente nel "popolo", buon sinomimo di "pancia". Certo, c'è un'altra Italia, ma...

    Report

    Rispondi

  • AlessandroT

    15 Aprile 2019 - 10:10

    Caro Cerasa, quel che è peggio è che nonostante tutto questo gli elettori italiani ancora sembrano convinti che la soluzione sia dare più voti a Matteo Salvini. Le prossime europee putroppo dimostreranno presto che di tutto quello che lei ha (giustamente) scritto agli Italiani pare non interessare nulla. Del resto il PD ormai è morto e sepolto (le interviste dei dirigenti PD sono cosí noiose e vuote di contenuti da essere imbarazzanti), e mi pare che non ci sia nessun movimento serio in Parlamento capace di offrire un'alternativa, a parte +Europa/Bonino dove però hanno il problema (a parte la scelta del nome, purtroppo suicida visti i tempi che corrono) di essere troppo intelligenti e onesti per questo paese che non li merita. Auguri a tutti noi, e soprattutto a voi del Foglio per il vostro servizio. A proposito di giornalismo controcorrente, spero vorrete spendere qualche parola a favore di Oscar Giannino. Mi pare scandaloso quello che gli è successo di recente sul fronte giudiziario.

    Report

    Rispondi

  • AlessandroT

    15 Aprile 2019 - 10:10

    Caro Cerasa, quel che è peggio è che nonostante tutto questo gli elettori italiani ancora sembrano convinti che la soluzione sia dare più voti a Matteo Salvini. Le prossime europee putroppo dimostreranno presto che di tutto quello che lei ha (giustamente) scritto agli Italiani pare non interessare nulla. Del resto il PD ormai è morto e sepolto (le interviste dei dirigenti PD sono cosí noiose e vuote di contenuti da essere imbarazzanti), e mi pare che non ci sia nessun movimento serio in Parlamento capace di offrire un'alternativa, a parte +Europa/Bonino dove però hanno il problema (a parte la scelta del nome, purtroppo suicida visti i tempi che corrono) di essere troppo intelligenti e onesti per questo paese che non li merita. Auguri a tutti noi, e soprattutto a voi del Foglio per il vostro servizio. A proposito di giornalismo controcorrente, spero vorrete spendere qualche parola a favore di Oscar Giannino. Mi pare scandaloso quello che gli è successo di recente sul fronte giudiziario.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi