cerca

Demanio, Entrate, Dogane. Nomine oltre la propaganda. Indizi su un piano

Un'operazione che è spia di un progetto possibile: unire tutto

9 Agosto 2018 alle 20:41

Demanio, Entrate, Dogane. Nomine oltre la propaganda. Indizi su un piano

La sede dell'Agenzia delle Entrate (foto Imagoeconomica)

Roma. All’Agenzia delle entrate sono rimasti sorpresi per la nomina di un finanziere, il generale Antonino Maggiore, come nuovo capo della struttura in cui era già stata inserita anche la vecchia Equitalia sotto il nome di Riscossione. Perché i nomi che giravano erano altri, ma anche perché l’arrivo di un generale della Finanza sconvolge il progetto iniziale, la ragione storica di esistere dell’Agenzia, concepita come emanazione operativa dell’alta burocrazia ministeriale. Era successo in passato, certo, che uomini della Finanza assumessero...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi