cerca

Le priorità di Giggino

Vedrete: appena redarguita la marea a Venezia e inaugurato il parco giochi all’ex Ilva, Di Maio potrà ridedicarsi allo ius soli

19 Novembre 2019 alle 06:00

Le priorità di Giggino

(Foto LaPresse)

Ho esitato e cercato le citazioni testuali, quelle con le virgolette, prima di rassegnarmi a credere che Di Maio, in una delle sue gravi mansioni, avesse detto proprio così: “Col maltempo che flagella l’Italia, il futuro di 11 mila lavoratori a Taranto in discussione, qui si parla di ius soli: sono sconcertato”. Uno immagina Di Maio impegnato allo spasimo per assicurare finalmente lo ius soli quando le bufere lo costringono a desistere per correre ad asciugare piazza San Marco e a citare in giudizio il signor Mittal. Vedrete: appena redarguita la marea a Venezia e inaugurato il parco giochi all’ex Ilva, Di Maio potrà ridedicarsi alla cittadinanza. La povertà l’aveva abolita già tredici mesi fa, in una bella notte di sole.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi