cerca

La Raggi perde il controllo di Roma

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Guardian, Figaro, El Mundo, Times, El Pais, Cinco dias, Expansion, La Vanguardia

30 Ottobre 2018 alle 10:32

La Raggi perde il controllo di Roma

Foto LaPresse

Le buche nelle strade e i bus che esplodono scuotono la presa dei Cinquestelle su Roma

Londra, 30 ott 08:29 - (Agenzia Nova) - Non c'è niente come vedere un autobus in fiamme in una via del centro per spingere qualcuno a chiedersi come venga governata la città: così prende il via un reportage di Tom Kington, il corrispondente da Roma del quotidiano britannico "The Times", dedicato ai guai della capitale italiana che stanno erodendo il consenso a favore della sindaca Virginia Raggi del Movimento 5 stelle; la contestazione dei cittadini è emersa in pieno con la manifestazione di protesta inscenata davanti a Campidoglio.

Continua a leggere sul Times


Venezia sommersa per tre quarti da un'eccezionale ondata di "acqua alta"

Londra, 30 ott 08:29 - (Agenzia Nova) - Venezia è stata inondata da un'eccezionale marea di "acqua alta" che ha sommerso tre quarti della città lagunare: lo riferiscono i quotidiani britannici "The Guardian" e "The Telegraph", aggiungendo che l'intera Italia è sottoposta ad un'ondata di maltempo che sta provocando inondazioni e cadute di alberi; in tutta la Penisola si registrano anche diversi morti. Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, da parte sua ha dichiarato che se fosse già in funzione il sistema di barriere subacquee noto come "Mose" la città non si troverebbe in questa terribile situazione: il progetto del Mose, ricordano i giornali inglesi, è stato rinviato a causa dell'aumento dei costi e di una serie di scandali per corruzione. 

Continua a leggere sul Guardian


  

Salvini si complimenta per la vittoria di Bolsonaro alle presidenziali brasiliane

Parigi, 30 ott 08:29 - (Agenzia Nova) - Il leader della Lega, Matteo Salvini, si è felicitato della vittoria di Jair Bolsonaro alle elezioni presidenziali del Brasile. “Anche in Brasile i cittadini hanno mandato a casa la sinistra. Buon lavoro al presidente Bolsonaro, l’amicizia fra i nostri Popoli e i nostri Governi sarà ancora più forte! E dopo tanti anni di promesse e chiacchiere, chiederò che rinvii in Italia il terrorista rosso Cesare Battisti” ha scritto sul suo profilo Twitter il vicepremier e ministro dell’Interno. Immediata la risposta del figlio del presidente neoeletto, Eduardo Bolsonaro, che sempre attraverso il social network ha ringraziato Salvini per il suo “sostegno” annunciando il “prossimo arrivo di un regalo” per l’Italia. “Le Figaro” ricorda che prima di andare in esilio in Brasile, Battisti aveva inizialmente trovato rifugio in Francia quando François Mitterand era presidente della Repubblica. Il quotidiano ricorda che Bolsonaro ha origini italiane, nel piccolo comune di Anguilara Veneta. 
 
Continua a leggere su Figaro


  

La settimana di gloria del “bull dog” della Lega

Madrid, 30 ott 08:29 - (Agenzia Nova) - L’eurodeputato della Lega, Angelo Ciocca, sta vivendo la sua settimana di gloria dopo aver imbrattato con la sua scarpa “made in Italy” i documenti con cui il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, ha annunciato il respingimento da parte di Bruxelles del progetto di bilancio del governo italiano. Il “bull dog” della Lega, come viene chiamato in patria, è richiestissimo in tv, alla radio, sui social network e sta rilasciando decine di interviste rivendicando il suo gesto e la “dignità” del suo paese che “alza la testa“. Ne parla oggi il quotidiano spagnolo “El Mundo”, riferendo però che Matteo Salvini, leader della Lega e vicepresidente del Consiglio, non ha apprezzato affatto il comportamento di Ciocca. “L’Europa non si cambia con le provocazioni”, avrebbe infatti commentato. 
 
Continua a leggere su El Mundo


     

Acs e Atlantia perfezionano l’accordo sull'acquisizione di Abertis

Madrid, 30 ott 08:29 - (Agenzia Nova) - L’impresa di costruzioni spagnola Acs e l’italiana Atlantia hanno perfezionato l’accordo sull'acquisizione di Abertis, dopo otto mesi di intense trattative. Le due società hanno deciso di controllare congiuntamente il grande concessionario autostradale iberico dopo aver firmato un finanziamento da 9,8 miliardi di euro, uno dei più grandi nella storia della Spagna, e dopo aver creato una nuova struttura societaria per completare l’operazione. La notizia è oggi su tutti i principali quotidiani locali che sottolineano i benefici ottenuti dal gruppo presieduto da Florentino Pérez, che registra ora un utile contabile di 2,4 miliardi di euro, dopo aver venduto ad Atlantia il 23,9 per cento della sua controllata tedesca Hochtief. Dopo l’accordo siglato a marzo di quest'anno fra Acs e gli italiani per rilevare Abertis con un'operazione congiunta, è stata creata una società strumentale, la Abertis Holdco, di cui Atlantia controllerà il 50 per cento del capitale più un'azione, Acs un altro 30 per cento e Hochtief, la controllata del gruppo di Florentino Pérez, il restante 20 per cento meno un’azione. Abertis Holdco, a sua volta, ha costituito una seconda società, Abertis Participaciones, che deterrà il 98,7 per cento del capitale della società autostradale, in capo a Hochtief dopo un'opa e i successivi acquisti. L'amministratore delegato della concessionaria italiana, Giovanni Castellucci, ha celebrato l’accordo dichiarando che da oggi esiste sul mercato "un concorrente più forte a livello globale". "Abbiamo completato un'operazione su cui stiamo lavorando da anni e che crea il leader mondiale nel settore delle infrastrutture", ha aggiunto Castellucci in una nota. La nuova società, ha sottolineato, "farà di Abertis un attore ancora più forte nella scena globale" e consentirà al concessionario spagnolo "di continuare a crescere in tutto il mondo e creare valore per gli azionisti e la comunità spagnola". 

Continua a leggere su El PaisCinco diasExpansionLa Vanguardia




Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi