cerca

C’è troppa corrente al Csm

I giochi di potere nella magistratura non sono “pregi”, come pensa Palamara

12 Luglio 2019 alle 19:14

C’è troppa corrente al Csm

Luca Palamara (Foto LaPresse)

Le notizie sulle risse interne alla magistratura (le ultime riguardano il pensionamento anticipato di Riccardo Fuzio, procuratore generale della Cassazione e la sospensione dalle funzioni e dallo stipendio dell’ex presidente dell’Anm Luca Palamara) rischiano di rendere difficile la comprensione della crisi del sistema di governo della giustizia. Le intercettazioni delle conversazioni di Palamara hanno reso evidente quello che tutti pensavano: che le nomine delle funzioni in magistratura derivano da complessi patteggiamenti tra le correnti, proprio come avviene in un sistema...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi