Trump mette a soqquadro la Nato, poi si smentisce. Il contenimento degli alleati

Una nuova “madman theory”. Il doppio registro di The Donald, dalle minacce di rottura all'Alleanza atlantica “più forte”

Mattia Ferraresi

Email:

ferraresi@ilfoglio.it

12 Luglio 2018 alle 21:04

Trump mette a soqquadro la Nato, poi si smentisce. Il contenimento degli alleati

Donald Trump in conferenza al summit Nato di Buxelles (foto LaPresse)

Roma. Alcuni funzionari della Nato hanno detto all’edizione europea del quotidiano Politico che ieri mattina Donald Trump è arrivato furibondo alla seconda giornata del vertice. I media non avevano preso abbastanza sul serio le uscite scioccanti del presidente spacca-alleanze, e le parole contro i paesi “insolventi”, l’accusa alla Germania di essere “totalmente controllata” dalla Russia e l’agitazione del fantasma del 4 per cento del pil per la spesa militare ed erano usciti diluiti, depotenziati da una dichiarazione ufficiale che confermava...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • branzanti

    12 Luglio 2018 - 23:11

    Il reality è risultato veramente di basso livello (mi sovviene il gesto di Pazzaglia a "Quelli della notte") e quanto poi al fatto che queste sceneggiate mandino in sollucchero la sua base, la circostanza induce a pensare che la base stessa sia, come dire, intellettualmente piuttosto debole.

    Report

    Rispondi

Servizi