cerca

Autobomba contro la polizia in Turchia, Ankara accusa il Pkk

L'esplosione a Cizre al confine con Siria e Iraq ha provocato la morte di nove persone e il ferimento di oltre una sessantina.

26 Agosto 2016 alle 09:33

Autobomba contro la polizia in Turchia, Ankara accusa il Pkk

Foto pubblicata su Twitter da @taylieli

Erano da poco passate le 7,30 quando un'autobomba è scoppiata nei pressi di una stazione della polizia a Cizre, città della Turchia della provincia si Sirnak al confine con Siria e Iraq. L'esplosione ha provocato la morte di almeno 11 persone e il ferimento di oltre una settantita, riportano le agenzie locali.

 

 

L'attacco sinora non è stato rivendicato, ma le autorità locali ne attribuiscono la responsabilità al Pkk considerato "organizzazione terroristica" dal governo di Ankara. Nella zona infatti operano i ribelli curdi, che negli ultimi mesi sono stati accusati dal governo di numerosi attacchi contro la polizia. L'emittente Cnn Turk riferisce dell'avvio di "operazioni" delle forze di sicurezza. Come avviene di prassi in Turchia in caso di attacchi, le autorità hanno imposto il divieto di trasmissione delle immagini dal luogo dell'attentato. Alcuni video però sono stati pubblicati dalla stampa estera.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi