La vita difficile del prossimo primo ministro libico

Ecco cosa è successo a Faiez Serraj. Pensare a un piano B

11 Gennaio 2016 alle 19:38

La vita difficile del prossimo primo ministro libico

Il primo ministro designato del prossimo governo libico Faiez Serraj

Quello che è successo venerdì in Libia potrebbe diventare la sceneggiatura istantanea di un piccolo pezzo di teatro, meglio: teatrino, per spiegare cosa accade nel paese africano. Breve, succoso, disperante. Vediamo. Il primo ministro designato del prossimo governo, Faiez Serraj, è andato nella cittadina di Zliten a portare le proprie condoglianze perché un terrorista suicida dello Stato islamico due giorni prima s’era presentato ai cancelli della locale accademia di polizia con una finta autocisterna d’acqua chiedendo dove poteva parcheggiare (risultato:...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi