cerca

Il gran ritorno di Rebekah

Brooks, pupilla di Murdoch caduta in disgrazia dopo lo scandalo delle intercettazioni illegali, torna in grande stile a News Corp a un anno dalla sua assoluzione. Le rivelazioni del Financial Times.

28 Agosto 2015 alle 19:58

Il gran ritorno di Rebekah

Rebekah Brooks (foto LaPresse)

Rebekah Brooks tornerà a News Corp, dicono fonti del Financial Times, e in grande stile. L’ex manager editoriale di News International, caduta in disgrazia nel 2011 a causa dello scandalo intercettazioni, torna al gruppo Murdoch a un anno dalla sua assoluzione, probabilmente come chief executive della sezione inglese di News Corp.

 

Brooks era una delle figure più potenti del giornalismo inglese e uno dei dirigenti più vicini a Rupert Murdoch fino al 2011, quando l’accusa di avere violato le segreterie telefoniche delle vittime di alcuni gravi casi di cronaca per ottenere informazioni la costrinse alle dimissioni e poi provocò il suo arresto. Lo scandalo portò alla chiusura di News of the World, giornale pubblicato da News International, parte del gruppo editoriale Murdoch, e fu un colpo che mise a rischio l’impero del magnate australiano, che pure non abbandonò mai la sua pupilla.

 

Brooks è stata assolta da tutte le accuse nel giugno del 2014, e da quel momento è stato chiaro per tutti che il suo rientro a News Corp sarebbe stato imminente. Per un anno ci sono state trattative sulla posizione che la giornalista avrebbe assunto, lo scoop del Financial Times definisce infine tempi (settembre) e ruoli. Il suo rientro coincide con un alcuni cambi al vertice di News Uk, scrive il Financial Times. David Disnmore, attuale direttore del Sun, assumerà un ruolo di alto profilo a News Uk insieme a Brooks, e sarà sostituito probabilmente da Tony Gallagher, vicedirettore del Daily Mail ed ex direttore del Telegraph.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi