cerca

Il relax dello spread non basta a convincere la Borsa

Il rischio si è ridotto grazie alla Bce, ma il mercato non se n'è accorto. Gli investitori non credono sia arrivata la fine delle doglie italiane

12 Luglio 2019 alle 11:04

Chi debutta a Piazza affari nel 2018

(Foto di Fred Romero via Flickr)

Milano. “Possiamo parlare di aste brillanti”, commenta soddisfatto Filippo Marmando di Mps Capital Services. “C’è stato un interesse ampio, vero, autentico da parte degli investitori che conferma il trend in atto da diverse settimane”. Vale per il Tesoro che, approfittando della caccia al rendimento dei gestori di tutto il pianeta, sta spuntando condizioni impensabili fino a pochi giorni fa. Così come la “carta” di Monte Paschi, già in quarantena, finita in blocco da Morgan Stanley che ha fiutato l’affare o...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Ugo Bertone

Classe 1953, torinese, laurea in giurisprudenza, ha lavorato all'ufficio stampa della Borsa in anni remoti, poi al Sole 24 Ore e alla Stampa. Ha partecipato all'avventura di Epf (Borsa & Finanza e Finanza & Mercati) e si è pure divertito. Ama l'economia reale, l'industria in particolare. Per questo preferisce le storie cinesi, rispetto alle miserie a tasso zero di casa nostra.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi