cerca

Editoria in subbuglio

Francesio (Mondadori) ci spiega perché non servono più le distopie, ma un’organizzazione

1 Aprile 2020 alle 09:48

Editoria in subbuglio
“Sono un fumatore e vado dal tabaccaio. Ma se vado dal tabaccaio a farmi del male, non capisco perché non possa andare in libreria”, dice al Foglio Giovanni Francesio, responsabile della narrativa italiana Mondadori. A differenza di altri editori, che stanno rivedendo radicalmente i loro piani, Francesio attende soprattutto la riapertura delle librerie. “In questo momento sono fermo ad aspettare di sapere quando possiamo ricominciare a pubblicare le novità. Aspetto una data. Fino ad allora, Mondadori ha deciso di non...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Allegranti

David Allegranti, fiorentino, 1984. Al Foglio si occupa di politica. In redazione dal 2016. È diventato giornalista professionista al Corriere Fiorentino. Ha scritto per Vanity Fair e per Panorama. Ha lavorato in tv, a Gazebo (RaiTre) e La Gabbia (La7). Ha scritto cinque libri: Matteo Renzi, il rottamatore del Pd (2011, Vallecchi), The Boy (2014, Marsilio), Siena Brucia (2015, Laterza), Matteo Le Pen (2016, Fandango), Come si diventa leghisti (2019, Utet). Interista. Premio Ghinetti giovani 2012. Nel 2020 ha vinto il premio Biagio Agnes categoria Under 40. Su Twitter è @davidallegranti.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi