cerca

Memorie della Restaurazione

Ma non quella evocata da Di Maio per aizzare la piazza contro i vitalizi. Quella vera, dell’Ottocento europeo

17 Febbraio 2020 alle 11:13

Memorie della Restaurazione

Jean Baptiste Isabey - Le Congrès de Vienne

Si fa presto a dire Restaurazione. L’ha rievocata l’altro giorno un esagitato ministro Luigi Di Maio denunciando il pericolo del ritorno a vecchie formule, ad antichi privilegi, soprattutto della classe politica italiana. Restaurazione come regressione? Ma come andò quando la Restaurazione irruppe veramente nei giorni della storia?       Martedì 7 marzo 1815, da Parigi, il visconte Jean-Félicité Montmorency, fervente monarchico, frequentatore di salotti antinapoleonici – in particolare di madame de Staël e di Juliette Recamier, dopo si possono incontrare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giuseppe Marcenaro

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Cacciapuoti

    17 Febbraio 2020 - 17:33

    ma così non si dà dignità culturale anche i nani? Ahi serva Italia!

    Report

    Rispondi

Servizi