cerca

Libri senza padrone

Che fine fanno le grandi biblioteche private, spesso senza eredi? Appunti di un bibliomane sul destino delle letture di una vita

15 Gennaio 2018 alle 09:26

Libri senza padrone

Rudolf von Alt, La biblioteca del conte Lanckoronski a Vienna, 1881

Certo. Con l’invadente curiosità della casigliana del penultimo piano non fui affatto cortese. Anzi. Madama aveva compiuto da una quindicina di giorni il trasloco, insediandosi nell’appartamento al piano di sotto. Suonò allora alla porta di casa mia. Si profuse subito in un groviglio di scuse. Di complimenti. Dovevo perdonare la sua invadenza. Le avevano detto che possedevo una non piccola biblioteca privata. E lei avrebbe desiderato vederla. La sua curiosità era suscitata, disse, dalla sua inveterata passione di lettore. E...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi