Un popolo di editori

Pochi i lettori. Eppure non s’è mai visto un tale fermento di acquisizioni, fusioni e nuove imprese. Tutto sull’onda dell’operazione “Mondazzoli”

Un popolo di editori

Foto LaPresse

Baldini & Castoldi, Bollati & Boringhieri, Bompiani, Cairo, Carocci, Castelvecchi, De Agostini, Donzelli, Garzanti, Giunti, Guanda, Einaudi, Fabbri, Feltrinelli, Laterza, Longanesi, Marsilio, Mondadori, Sellerio, Sonzogno, Rizzoli, Vallecchi, Vallardi, Zingarelli, Zanichelli. Le case editrici italiane sono probabilmente più dei loro lettori. Secondo l’Associazione italiana editori, sono 4.877 quelle che hanno pubblicato almeno un titolo nel corso del 2016 (più 5,8 per cento rispetto al 2015) mentre i dati micidiali Istat usciti la settimana scorsa certificano: sei italiani su dieci non leggono...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi