cerca

In Sicilia il coronavirus amplia la platea degli ultimi

Migliaia di persone si rivolgono alla Caritas per avere pane e pasta. A Palermo l'economia legale e quella sommersa sono ferme. Serve lo stato per contenere una situazione esplosiva

27 Marzo 2020 alle 14:02

In Sicilia il coronavirus amplia la platea degli ultimi

foto: pagina Facebook Coop. Sociale La Panormitana

Mille e più richieste in appena 48 ore. La gente di Palermo chiede pane e pasta. L'emergenza coronavirus amplia la platea degli ultimi in una città in ginocchio. Dietro ogni richiesta inviata all'amministrazione comunale c'è un nucleo familiare, ciò significa che il numero di chi ha fame tocca quasi quattromila persone, fra uomini, donne e bambini. E sono numeri parziali, destinati a crescere nei prossimi giorni.   Tutti hanno contattato i servizi sociali che hanno attivato un piano straordinario di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Riccardo Lo Verso

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • cesare battisti

    27 Marzo 2020 - 15:41

    attenti, magari a guardare bene si scopre che sono funzionari regionali?

    Report

    Rispondi

Servizi