La migliore notizia dalla Berlinale è il pensionamento del direttore

Giovedì si apre il festival, Herr Kosslick celebra il Sessantotto

Dieter Kosslick

Dieter Kosslick (foto LaPresse)

Con un brivido sfogliamo il programma della Berlinale in cerca del compitino firmato dal direttore. Chissà se quest’anno verranno prima i teatri di guerra, o il dramma dei migranti, o i poveri della porta accanto. Che posto avranno le donne in generale, e le molestate in particolare? (capita, con i Festival che amano l’impegno sociale e politico più del cinema). Sorpresa, quest’anno la dichiarazione di intenti celebra i 50 anni dal Sessantotto, ovvero la grande partita Giovani contro Establishment. Non...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi