cerca

Noi, eroi abbagliati da Gian Carlo Caselli

Uno sogna Ercole, le sue fatiche, l’Idra di Lerna, il leone di Nemea, e non può che sentirsi piccino. Fintanto che non guarda con più attenzione se stesso

4 Dicembre 2019 alle 06:00

Noi, eroi abbagliati da Gian Carlo Caselli

Gian Carlo Caselli (foto LaPresse)

Uno sogna Ercole, le sue fatiche, l’Idra di Lerna, il leone di Nemea; poi Mandela, i 27 anni nelle carceri sudafricane; sogna Ulisse e Giasone, vent’anni di pericoli e mille paure per trovare il vello d’oro; sogna le sofferenze eroiche sopportate da Prometeo pur di regalarci il fuoco; e Cesare Battisti, con la fatica estrema per la sua Trento italiana, o papà Cervi e la sua forza dopo sette figli uccisi. Simili eroi uno sogna, e non può che sentirsi piccino. Fintanto che non guarda con più attenzione se stesso. E l’eroismo messo in campo per sopportare da più di quarant’anni l’abbagliante coiffure di Gian Carlo Caselli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Silvius

    11 Dicembre 2019 - 16:34

    Un personaggio che mi ha sempre provocato un leggero brivido nella schiena.

    Report

    Rispondi

  • carlo.trinchi

    04 Dicembre 2019 - 23:25

    Questo è, e l’abbaglio e‘ tanto forte che gli eroi si offuscano al cospetto di Salvini. Aiuto.

    Report

    Rispondi

Servizi