cerca

Il grande Fratello Vip tra terra dei cuori e coppie di fuoco

La solita noia condita con la non-relazione tra Giulia Salemi e Francesco Monte, i grattini di Benedetta Mazza e Stefano Sala, il fidanzato di Giulia Provvedi che, dice Deianira Marzano, la tradisce 

20 Novembre 2018 alle 14:07

Il grande Fratello Vip tra terra dei cuori e coppie di fuoco

Giulia Provvedi

Non sono io che fuggo dalla realtà, è lei che fugge da me. Lo diceva Bufalino ma potrebbe benissimo adattarsi ai tempi in cui viviamo: lo spread vola, le nazioni europee litigano, il cancelliere austriaco amato dai sovranisti spinge per una procedura d'infrazione contro l’Italia, le strade italiane si sgretolano sotto la pioggia, gli inceneritori arrancano, l’immondizia si accatasta, facciamo l’aerosol con le tossine ma il premier Conte, alla conferenza stampa sul protocollo per i rifiuti campani riesce a dire che “La Terra dei Fuochi ci piacerebbe chiamarla Terra dei Cuori”. La realtà, dicevamo, sfugge: ha preso uno di quei treni superveloci di Elon Musk con un biglietto di sola andata. Matteo Salvini ha disertato la conferenza stampa a Caserta per essere la sera, con lo smoking in affitto (“Ti pare che nel mio armadio ci sia uno smoking?”, ha detto a Nicola Porro, dicendo “ho fatto di cuore il mio dovere”, per risolvere il problema di rifiuti: forse anche più termovalorizzatori), è stato fotografato a cena di gala al Quirinale al tavolo con Elisa Isoardi che presentava la serata. Non sappiamo se è stato più un tavolo dei fuochi o un tavolo di cuori (ora che mi sono giocato questo aneddoto di cronaca delle ultime 24 ore per un articolo di tv sono diventato uno degli uno, nessuno, centomila che scrive di costume usando l’unica solida celebrity pop culture che conosciamo tutti: i politici).

 

Cuori in fiamme e amori che l’inverno ha rinchiuso dentro (la casa) e si inizia la puntata del Grande Fratello Vip, “piena di sorprese” (come quelli che ti dicono “adesso ti faccio ridere” e ammazzano la battuta: e infatti non succede niente) e si parte dalla non-relazione tra Giulia Salemi e Francesco Monte. Lei nel suo passato ha l’essere girata mezza nuda sul red carpet del Festival del cinema di Venezia e nel suo futuro ha un naso rotto da mostrare a “Amore Criminale”; lui nel suo passato ha le corna che gli ha messo la Rodriguez in un armadio con Ignazio Moser al GFVip dello scorso anno e i cani antidroga spediti da Eva Henger all’Isola dei Famosi, e nel suo futuro ha tante serate in discoteca, tantissimi selfie e forse, glielo auguriamo, una serie di fiction in cui può interpretare il “maschio italiano”, come dice Alfonso Signorini per minimizzare il suo brutto carattere: lo stesso del delitto d’onore di Germi e alla wife beater di Marlon Brando.

 

Monte è il nostro Stanley Kowalski: si arrabbia se Salemi alza la voce con lui, si arrabbia se lei parla in sua assenza, si arrabbia se lei balla con un altro. Le urla addirittura “faccia di merda” e i siti di gossip ci fanno titoli che Barbara D’Urso userebbe per una battaglia contro il femminicidio ma qui cadono nel nulla, sono ragazzi, litigano, si vogliono bene. EHHHHH? Mai una relazione è stata più tiepida: ho visto rifiuti bruciare più del loro amore. Lui passa da sono emotivamente libero, non mi piaci, sei inesistente a “sei la mia donna”, e lei intontita non capisce se metter su il muso o farsi zerbino (nel dubbio: zerby). Lory Del Santo ha cercato di avvisarla, la nostra Stella-Salemi, che prenderà solo mazzate da questa relazione, e le ha detto che Cecilia Rodriguez, l’ex di Monte, diceva che Francesco non le permetteva di ballare sui tavoli. “E non si sentiva libera. Questo significa che lui non vuole che la propria fidanzata si metta in evidenza perché altrimenti gli altri la guardano. Per questo motivo la loro storia non è andata avanti. Lei non si sentiva libera di essere se stessa”. Non so decidere se è peggio avere un fidanzato rompicoglioni che vuole decidere cosa devi fare o essere te stessa ballando sui tavoli come una zarra. Per fortuna Monte e Salemi servono al programma così tanto che Signorini chiude la faccenda chiedendo se in quel bacio ci ha messo la lingua. Con buona pace per il femminismo che a Canale 5 è un po’ come i diritti sindacali per i cinesi: inesistente.

 

  

Regina di cuori tra mille colori, e ora che ho citato i Litfiba capite che siamo proprio alla frutta (gli autori del GF sono pagati molto più di me per avere molte meno idee). Quella tra Salemi/Monte non è la sola relazione tossica, c’è anche quella tra Benedetta Mazza (donna in risparmio energetico: non si vede, non si sente, non si muove) e Stefano Sala (modello, una figlia, una fidanzata bloccata in Ucraina che però lascia messaggi su Instagram dicendo che lo ama), i due si dicono amici ma continuano ad abbracciarsi e farsi i grattini, dormono insieme, si toccano sotto le coperte. Insomma: senza la televisione ci si annoia, qualcosa dovranno pur fare. L’altra coppia che scoppia è quella di Giulia Provvedi e il fidanzato che è fuori dalla casa: Ilary le mostra i titoli che rilanciano la voce di una influencer, Deianira Marzano, che cerca in tutti i modi di entrare a far parte degli ospiti fissi di Canale 5 e prima o poi ci riuscirà, la quale sostiene che lui era in compagnia di un’altra all’Hollywood (che scopriamo esistere ancora). Giulia, sorpresa, scoppia in lacrime disperata. Senti cara, carissima, adoratissima Giulia, siamo andati avanti giorni a dire che Juncker s’era infilato scarpe di colore diverso ai piedi, una marrone e una nera, e lo aveva scritto il Corriere della Sera: era una balla. Ora, che il tuo fidanzato ti abbia tradito lo ha detto Deianira Marzano. Trai tu le conclusioni. Te lo ha detto pure Alfonso citando sua nonna che “Non si dice mucca nera, se non ha almeno un pelo nero”, altro che Hegel.

 

 

A un certo punto ho girato canale e ho trovato Sgarbi (“dove c’è ignoranza io prospero”) in vestaglia rossa che gioca al comunistometro. Porro gli legge la frase “L’unico modo per aiutare i poveri è non essere tra di loro”, e lui lo corregge: “No, è non essere come loro”, cioè starci in mezzo senza chiedere sussidi e lavorando molto. Lui e l’assistente ventenne Paola sono anche una coppia di cuori molto improbabile ma televisivamente interessante: Sgarbi a braccio regge l’attenzione più dei cento autori che manovrano Ilary Blasi. Torno al mio dovere e quindi ad annoiarmi e trovo un’altra coppia quella di Ivan Cattaneo e Lory Del Santo. Il televoto salva Lory, Ivan è fuori. Lui piange, fa un bel discorso sentito sulla solitudine, sul fatto che pur amando stare solo gli mancherà quel confronto che invece ha trovato nella casa, vivendo in una comune, con tanti giovani un po’ badanti che si occupavano di lui. E poi piange per Francesco Monte, l’amore platonico, e lui, Francesco, giovane e fotogenico narcisista, si commuove perché ottiene da Ivan più complimenti di quanti non ne avrà mai da Salemi (lei ha capito benissimo quello di cui lui ha bisogno e glielo nega, così possono litigare e godere nel fare pace fumandosi una sigaretta, come praticamente tutte le coppie masochiste). È forse questa l’unica vera coppia, tra le tante improbabili, che sembra convincere gli spettatori: il vecchio cantante che sogna di entrare in una discoteca dove sul palco c’è Francesco Monte e ricevere un abbraccio anziché il solito selfie riservato alle ragazzine, e significare qualcosa per lui perché “un abbraccio non te lo inventi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi