cerca

Start Up Design, le novità molto tech per la casa

Una settimana milanese per gli amanti del design (e non solo)

19 Aprile 2018 alle 06:21

Le novità molto tech per la casa

L'app Holotransfer

Milano vive una settimana intensa con il Salone del Mobile. E quest’anno, la Camera di commercio di Milano-Brianza-Lodi, nella sua sede di Palazzo Giureconsulti, inaugura l’evento Start Up Design per le start up del settore design e industria 4.0. Installazioni, eventi di animazione e dimostrazioni dell’innovazione in campo tecnologico sono visitabili dallo scorso martedì fino a domenica 22 aprile, dalle 10 alle 22. Si parte con un problema assai ricorrente in tutte le case: il funzionamento delle prese elettriche. La start up Lean Wire, che si basa sulle metodologie Bim (Building information modeling), offre un servizio online per progettare e far realizzare l’impianto elettrico di casa in autonomia.

 

Non poteva mancare anche la realtà aumentata applicata all’arredamento. Paradigma, una sorta di connettore di varie figure, liberi professionisti, start up, aziende che lavorano insieme per creare forme di innovazione, presenta a Milano Holotransfer: un’app in realtà aumentata che permette alle aziende di arredo di estendere il proprio showroom direttamente dentro le case dei potenziali clienti.

 

Isinnova presenta invece Smartnap, una stanza configurata per fornire in un unico spazio tutti i servizi necessari a favorire una pausa di qualche ora, con un sistema rivoluzionario costituito da mattoni modulari in legno, Brix.

 

Isinnova ha progettato questi mattoni per costruire case in tempi rapidi, pensando principalmente ai terremotati e facendo fronte al rischio sismico. In sei ore viene costruita, a mani nude, una struttura di 35 metri quadrati. Il metodo costruttivo ha otto brevetti, i materiali sono ecosostenibili e totalmente riciclabili, essendo costituiti in legno. “Successivamente alla prima implementazione”, racconta Cristian Fracassi, ceo di Isinnova, “due ragazzi di Milano, Cristian Merigo e Leonardo Taino, si sono interessati al nostro progetto e hanno pensato altri campi di applicazione con nuovi format. L’idea prende due direzioni: all’inizio si è pensato di inserire queste micro-case in Autogrill e aeroporti, sfruttandole come alberghi a ore. L’altra strada punta a sfruttare le strutture come degli showroom. E’ possibile vederne uno dal vivo al Museo Santa Giulia a Brescia adibito a showbook”. Ma Isinnova non si ferma qui, è un incubatore di idee, formato da sette ingegneri che sviluppano idee in svariati campi: edilizia, biomedicale, alimentare e arredamento. Hanno più di trenta brevetti intestati.

 

Tra gli altri progetti innovativi, va citato il lavoro nel campo biomedicale per creare un cerotto capace di accelerare i tempi di guarigione. Nel campo alimentare, invece, è stato inventato un sistema in grado di capire se i prodotti surgelati sono stati scongelati e poi ricongelati. Questo “sensore”, apparentemente molto semplice e della grandezza di una sfera trasparente, ha al suo interno un cubetto di ghiaccio. Se il ghiaccio è una semisfera, allora il prodotto è stato scongelato almeno una volta.

 

E’ stato poi sviluppato un sensore antisismico che monitora in tempo reale lo stato della struttura dell’edificio, se è o è stata danneggiata (o meno) da un abbassamento della falda, in seguito a un terremoto o un’alluvione. Una quota del brevetto è stata venduta a Dinema.

 

L’artista Alessandro Sbrogiò in collaborazione con la DoAc, Design of Art Collection, riproduce le sue opere d’arte moderna e contemporanea su pannelli di arredo per pareti e soffitti. Il progetto è nato due anni fa e c’è voluto più di un anno per riuscire a declinare le opere su diversi materiali, come tessuti, laminati e cuoio. Sbrigiò spiega: “Mi danno particolarmente fastidio le pareti vuote e per questo è nata la linea Wall Emotion, per avere complementi d’arredo su pareti e soffitti e creare movimento”. Questi pannelli sono anche ignifughi, possono prevedere un sistema d’illuminazione interno e perimetrale. Sono termoacustici e fonoassorbenti. Per questo motivo sono ideali negli ambienti d’ufficio per separare scrivanie o negli alberghi per sfruttarne l’illuminazione.

 

Per quanto riguarda le altre linee, Comfort Emotion si compone di sedie e divani, mentre Glass Emotion di tavoli di cristallo e paraventi. “Voglio dare un’anima agli oggetti, che generalmente trovo molto freddi. Le persone hanno bisogno di circondarsi di arte. Non lo sanno, ma gli serve per assaporare meglio la vita ed essere più consapevoli”. Insoomma, per circondarsi di arte e design non c’è cosa migliore da fare che immergersi in questa settimana milanese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi