Il Milan verso la Cina. Il cda di Fininvest apre alla vendita

Silvio Berlusconi si sarebbe deciso a vendere constatata la bontà delle garanzie offerte dalla Galatioto Sport Partners, advisor della trattativa, sul patrimonio economico della cordata cinese.
Il Milan verso la Cina. Il cda di Fininvest apre alla vendita

Silvio Berlusconi con la figlia Barbara, ad del Milan (foto LaPresse)

Il Consiglio di amministrazione di Fininvest ha aperto alla trattativa per la cessione di una quota del club (in questa settimane si è parlato del 70 per cento delle quote societarie del Milan per circa 500 milioni di euro). Il presidente rossonero Silvio Berlusconi infatti si sarebbe deciso a vendere constatata la bontà delle garanzie offerte dalla Galatioto Sport Partners, advisor della trattativa, sul patrimonio economico della cordata cinese.

 

Ecco il comunicato stampa ufficiale:

"Fininvest ha raggiunto un accordo per un periodo di esclusiva con un gruppo di investitori cinesi relativo alla cessione di una quota dell’AC Milan. E’ stato contemporaneamente sottoscritto un promemoria di intesa, partendo dal quale si darà il via ad un approfondimento della trattativa. Il periodo di esclusiva è stato definito in modo da risultare compatibile con la complessità delle tematiche da discutere, le esigenze della società e gli appuntamenti previsti dal calendario delle attività calcistiche".

 

Al momento non sono stati resi pubblici dettagli sulla cordata, ma, secondo fonti vicine alla Galatioto Sport Partners sentite dal Foglio, dovrebbe essere composta da una grande gruppo commerciale supportato da altri gruppi più piccoli con già interessi economici in Italia.

 

Nelle scorse settimane Lanfranco Pace si rivolse al Cav. per chiedergli, da tifoso, di vendere: "Caro Cav. se vende il Milan fa bene. Se lo vende ai cinesi fa benissimo. Se in particolare vende a capitalisti delle nuove tecnologie, innovatori, molto liquidi, attenti ai profitti ma pronti a investire per farci ritrovare l’antica grandezza – e per fare del calcio un giardino alla gloria del presidente Xi Jinping – beh allora è il massimo".

 

Salvatore Merlo a fine aprile intervistò Fedele Confalonieri. Ecco cosa disse a proposito della situazione del Milan e delle indiscrezioni a proposito della cessione ai cinesi.

 

Ma chi potrebbe avere interesse a comprare la società rossonera? Qui un'analisi sui gruppi commerciali che stanno investendo sul calcio europeo e sui motivi dell'innamoramento di Pechino per questo sport.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi