Nomadi e alieni

Rom, sinti e caminanti. Lo stigma dell’incapacità di civilizzarsi, della dedizione al furto e all’accattonaggio. Ha radici lontane il pregiudizio antizigano

23 Giugno 2018 alle 06:00

Nomadi e alieni

Bambini in un campo rom installato dal giugno 2015, sotto il Boulevard Gateway a Parigi (foto LaPresse)

Il loro Olocausto: oltre mezzo milione di morti non ha lasciato quasi traccia nei documenti, nei libri, nella memoria collettiva C’erano una volta le ruspe, poi venne il censimento etnico, infine si invocò il rispetto della legalità e l’applicazione del codice penale. Tirate le somme, con gli zingari a Matteo Salvini non è andata così bene come con i “negher”. Ma guai a farsi illusioni. Il tema è stato posto, e il già alto indice di gradimento per il leader...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi