Al banco alimentare di Salvini

Maurizio Milani

Il leader della Lega non parla mentre mangia, ma facendosi fotografare col boccone in bocca manda messaggi subliminali che il nostro Innamorato fisso ha interpretato uno per uno. Per una nuova Agenda politica

Messaggi subliminali che Matteo Salvini manda facendosi fotografare intanto che mangia. Con un margine di errore dell’1 per cento abbiamo decodificato tali messaggi, tramutando essi in Agenda politica.

 

1° foto (Twitter). Salvini gusta gli arancini a Catania con indosso la giacca dei Vigili del Fuoco. Messaggio che vuole veicolare:

- Facciamo subito il Ponte sullo Stretto

- Aboliamo i vitalizi ai parlamentari siciliani

- Chiudiamo l’aeroporto di Fontana Rossa e sfruttiamo l’Etna mettendo pale eoliche sul versante ovest

 

2° foto. Salvini mangia hamburger. Qui il messaggio è chiarissimo: la Fao ha fallito! La fame nel mondo non è stata debellata. A questo punto l’Onu chiuda la Fao (lo sguardo rivolto all’hamburger lo indica come carrozzone) e demandi il compito di sconfiggere la fame nel mondo alla Fondazione McDonald’s. Su quello siamo d’accordo in molti. Se gli dai in mano il pallino a McDonald’s ti apre 21 mila punti vendita calmierata in Africa e ti risolve la fame nel mondo. Certo avremo nel mondo più grandi obesi. Ma comunque sempre meglio che morire di fame.

  

3° foto. Salvini mangia salumi su un tagliere in montagna vestito da Re Artù. Questa foto è difficile da decodificare. Noi la interpretiamo così: basta con il veganesimo e il latte di soia; la soia serve per alimentare il bestiame che produrrà latte, carne, uova ecc. Noi quello dobbiamo mangiare. Altre ipotesi: sì all’allevamento del suino in tutte le sue declinazioni. Pancetta, salame, coppa, prosciutto stagionato, zampe di suinetto in umido ecc.

  

4° foto. Salvini mangia spiedino offerto da un furgoncino street food. Cosa ci vuole dire la foto? Basta regole sanitarie strettissime per chi somministra cibi e bevande. Basta Nas che ti controllano se la friggitrice è pulita (di solito no). E’ tutto inutile se poi “quelli là” mangiano i pipistrelli per strada e impestano il pianeta. Le regole sanitarie globali o sono stringenti per tutti oppure è inutile fare i fenomeni con la carta per alimenti e balle varie, e ti arriva uno dal Burkina Faso dopo aver mangiato uno gnu senza verifica sanitaria (che se anche c’è di solito dà il nullaosta. E’ un amico macellatore di gnu. Abusivo). Che comunque fa bene. In quanto durante l’attraversamento del fiume Zambesi i coccodrilli fanno fuori la metà degli gnu che attraversano il bel fiume.

   

5° foto. Salvini mangia ciliegie Ogm. Messaggio subliminale: basta con le multinazionali del farmaco e gli integratori alimentari. Frutta e verdura da secoli hanno proprietà curative per tutto. Esempio: le ciliegie per le infiammazioni allo scroto sono efficaci più degli antibiotici. E non hanno effetti collaterali. Anche nella foto in cui Salvini mangia cipolle e aglio il messaggio è chiarissimo. Questi sono prodotti a buon mercato, facili da reperire e rimedi naturali per tutto. Anche per la sciatica. Che può essere curata con un decotto di rapanelli e cetrioli (sempre Ogm, quello per forza). E ancora, rivolgiamoci ai “mediconi”, i guaritori di paese che adesso vengono derisi. Ma hanno una sapienza tramandata da secoli. A base di miele, spezie, ortiche, e piante come la salvia (per sbiancare i denti). Meno visite specialistiche e più consulti presso questi guaritori. Poi sta al buon senso. Se ti dice che per far passare la prostatite devi fare il cretino in stazione… No, non accetto. Se ti dice per sfiammare la prostata usa il miele di castagno, sì! Funziona, ho provato.

  

6° foto. Salvini mangia l’anguria. Alle 2 di notte, presso l’anguriera di viale Abruzzi, Milano. Anguria buonissima, però luogo frequentato a quell’ora da gente che ha appena assaltato una villetta a Parabiago, protettori, spacciatori, usurai ecc. Bene qui Salvini ci dice: “Non ghettizziamo certe persone, non giudichiamo! Anche questa varia umanità a volte ha scatti di generosità maggiori di altri. La città è fatta di vari gruppi sociali. Non possiamo lavorare tutti in banca”. Finisce di mangiare l’anguria e giustamente getta la mezzaluna che avanza nel bidone del secco. A chi gli fa notare: “Segretario, andrebbe nell’umido!”, Salvini risponde: “E’ uguale, tanto poi ai centri raccolta sbattono tutto insieme. L’ho visto a una puntata di Report”.

   

7° foto (Instagram). Salvini apre una fava di cacao appena arrivata a Genova e la mangia (non ancora tostata). Qui le interpretazioni della foto sono varie. Abbiamo optato per quella che ci convince di più. Messaggio alla corrente di Maroni in Parlamento: non appoggiate il governo Conte nel caso alcuni grillini su ordine di Di Battista non votassero il Mes. Fareste la fine di questa fava di cacao. O anche: visto che è cambiato il clima perché non mettete giù qui banane e cacao? Per qui intendiamo la provincia di Ravenna. La più colpita dai cambiamenti climatici a detta di Mario Tozzi.

  

8° foto (Facebook). La più bella. Salvini mangia un coniglio selvatico, preparato da una comunista anziana al circolo Arci di Benevento. Messaggio chiarissimo: sì alla caccia, sì all’apertura totale del periodo in cui si può andarci. No alle limitazioni del numero di prede catturate. Sì alla caccia anche di notte, sempre facendo attenzione di non sparare al collega invece che al cinghiale. Cinghiale che se non controllato spacca fuori tutti i vigneti dell’Appennino. Quindi campagna per sterilizzare i piccoli cinghiali (in futuro), per adesso libera caccia. Fino all’orlo dell’estinzione, dispiace dirlo. Ma non è l’unica e la prima specie animale che un domani si estingue.

  

Foto n. 9. Salvini beve un tè arabo. Messaggio subliminale: non siamo razzisti, come vedete bevo arabo. Certo se vengono qui a far casino e illudere le nostre ragazze allora è diverso. Ma ad oggi non si è mai verificato. Insieme al tè arabo fa merenda con amaretti di Saronno, fatti con mandorle della piana di Gioia Tauro (le migliori).

  

Foto n. 10 (Instagram). Salvini mangia pecorino sardo ed esclama: “E’ il migliore del mondo, altro che formaggi francesi”. Messaggio sottinteso: “Usciamo dall’euro e nominiamo Borghi governatore della Banca d’Italia. Gianluigi Paragone è ben accetto se torna nelle nostre file”. Altro messaggio: la Sardegna non può basare la sua economia sul turismo, ma piuttosto come “piccola Crimea”, cioè avamposto pro presidente Putin, che per gratitudine porterà sviluppo e posti di lavoro nell’isola. Più gli scudetti 2022, 2023, 2025 e 2026 al Cagliari.

 

Foto n. 11. Salvini mangia un dado Star a secco. Senza allungarlo nel brodo con il lesso. Si vede proprio Salvini che apre un dado Star e lo mangia, senza rispetto per la tradizione gastronomica italiana. Bene! Questa foto non siamo riusciti a decifrarla. Cosa avrà voluto dire il leader della Lega? Non siamo riusciti a tirar fuori un’ipotesi che sta in piedi.

 

Foto n.12. Salvini in altra località mangia 2 dadi Star a secco. Anche qui senza aspettare che siano di supporto a qualche pietanza. Stessa considerazione di prima. Cosa vuole comunicarci? Che i dadi Star sono buoni anche così? Ma lo sappiamo! No, c’è un’altra spiegazione.

  

Foto n. 13 (Twitter). Salvini mangia l’anguilla presso Comacchio. Sottotesto chiaro: No agli F-35, anzi sì (scusate). L’aviazione italiana con i Tornado è indietro di anni rispetto ad altre nazioni del G7.

  

Foto n. 14. Salvini mangia funghi coltivati in serra a Roncole Verdi (Parma). Foto con dietro la casa del Maestro di Busseto. Cosa ci dice la foto: “Basta Justin Bieber e Disco Music. Il bel canto in tutto il mondo viene eseguito in italiano. Facciamo imparare alla gioventù le nostre romanze, invece che i videoclip demenziali di Ariana Grande” (detta amore).

  

Fotografia n. 15 (Facebook). Salvini mangia gelato ai mirtilli. Anche qui difficile sapere cosa ha in testa Salvini. Forse gli piace il gelato ai mirtilli e stop!

  

Foto n. 16 (Twitter). Salvini ride e mangia uno stambecco (la parte meno nobile) del Parco nazionale d’Abruzzo. Forse allude allo scandalo sanitario che ha travolto la regione? Non penso, è acqua passata. Teniamo conto che dei 230 stambecchi a oggi presenti nel Parco alcuni sconfinano. Per legge questi possono essere catturati e fatti alla griglia. Per cui siamo a norma di legge. Senz’altro era uno di questi. Salvini non è uno sprovveduto di andare a mangiare uno stambecco che stava nel recinto. Se ero lì lo avrei mangiato anch’io. E’ la legge. E’ permesso. Perché astenersi!

   

Altra foto di Salvini (postata social). Stavolta mangia il sushi, e un piatto che mi dicono è tipico delle isole Marshall. Messaggio veicolato: ma chi se ne frega della cucina mediterranea. Mangiate quello che volete. L’importante è votare il nuovo sindaco di Milano: Paolo Del Debbio (anche se lui non ha sciolto la riserva). E voi cosa mangiate oggi? Scrivetelo al sito del Foglio. Sono qui apposta per interpretare. Esempio: mangi le pere cotte? Significa che vuoi cambiare lavoro. Da ragazzo dell’ascensore dell’Hotel Principe di Piemonte all’Hotel Giovanni Senzaterra di Agrigento, il più bello d’Italia. Mangi involtini primavera? Sì? Li sta mangiando adesso Salvini in diretta Facebook. Cosa vuole dirci? Che l’Inter con la nuova proprietà cinese perderà tanti tifosi. Uno sono io. Da oggi tengo della Fiorentina.

Di più su questi argomenti: