cerca

I “Socialisti Gaudenti” trollano il sondaggio della leghista Borgonzoni

La candidata a presidente dell'Emilia Romagna lancia una votazione sui social: “meglio Pd o Lega?”. Ma grazie al sabotaggio di alcune pagine satiriche Bonaccini fa incetta di voti

15 Gennaio 2020 alle 18:52

La trollata dei Socialisti Gaudenti alla Borgonzoni

Lucia Borgonzoni lancia la sfida social: chi scegliete tra il passato e il futuro? Mettete un like se il 26 gennaio voterete per la Lega, rispondete con una faccia arrabbiata se sceglierete Stefano Bonaccini.

 

Forse la candidata del Carroccio alle elezioni regionali in Emilia-Romagna pensava di dare in pasto ai suoi follower una vittoria schiacciante sui social, in attesa delle urne. Ma non aveva fatto i conti con le dinamiche di Facebook. E quindi con la satira di sinistra, di cui la pagina Facebook “Socialisti gaudenti” è paladina. Sulla loro pagina è apparso un post che invita chiunque a votare per Bonaccini nella sfida social indetta dalla Borgonzoni. Hanno poi aderito al sabotaggio anche le pagine satiriche "Le bimbe di Lilli Gruber", "Aggiornamenti quotidiani dalla Terza Repubblica - AQTR", "Maratoneti di Mentana" e "Il golpe Gentiloni". E il risultato è che migliaia di utenti si sono catapultati sul profilo della candidata leghista per supportare l'avversario. Mentre scriviamo questo articolo più di 12 mila voti sono stati dati a favore del candidato del Pd; poco più di 2 mila like per la leghista. Forse non sarà il sondaggio più credibile in vista delle elezioni (quelle vere), ma di sicuro per ora è il più divertente.

  

A giugno 2019 i “Socialisti gaudenti” avevano mandato in tilt lo staff della comunicazione grillina, “trollando” un sondaggio simile creato dal M5s.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Carlo A. Rossi

    16 Gennaio 2020 - 09:35

    Magari agli occhi del Foglio, pur abbonato da anni, faccio la figura del "troll". Ma una cosa mi infastidisce: l'incoerenza. Capisco che, se dovesse vincere Salvini in Emilia-Romagna (cosa che, sia detto per inciso, mi auguro grandemente, non perché sia leghista o ami Salvini, ma è insopportabile la "damnatio memoriae" che gli viene riservata, ancora in vita!), per il Foglio "mala tempora curr[erent]". Ma se una cosa del genere fosse avvenuta a parti inverse (troll leghisti contro siti del beneamato PD), quante grida si leverebbero. Invece, la medesima cosa viene qui rubricata con un sorriso, una scrollata di spalle (so' ragazzi, ne sapete qualcosa, giusto?). Tristezza.

    Report

    Rispondi

Servizi