cerca

Partito dei sindaci, l’eterna suggestione

Quando si paralizza il modello centrale tornano le città. Oggi come nel 1993

2 Gennaio 2020 alle 06:03

Partito dei sindaci, l’eterna suggestione

Beppe Sala (foto LaPresse)

Roma. L’uno diceva di non voler appartenere “alla sinistra che si accontenta di testimoniare”, mentre l’altro faceva sfoggio d’ottimismo, perché “dall’Emilia-Romagna partirà la riscossa del centrosinistra anche a livello nazionale”, ed entrambi lasciavano così intravvedere squarci di futuro ma anche l’eterno ritorno di una voglia e d’una tentazione che da venticinque anni avvolge a intermittenza l’Italia politica. E infatti tre giorni fa, da un palco di Imola, il sindaco di Milano, Beppe Sala, e il presidente dell’Emilia, Stefano Bonaccini, questi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Salvatore Merlo

Salvatore Merlo

Milano 1982, giornalista. Cresciuto a Catania, liceo classico “Galileo” a Firenze, tre lauree a Siena e una parentesi erasmiana a Nottingham. Un tirocinio in epoca universitaria al Corriere del Mezzogiorno (redazione di Bari), ho collaborato con Radiotre, Panorama e Raiuno. Lavoro al Foglio dal 2007. Ho scritto per Mondadori "Fummo giovani soltanto allora", la vita spericolata del giovane Indro Montanelli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi