cerca

L’eredità del governo gialloverde ha ipotecato qualsiasi manovra

Matteo Salvini ha deciso di staccare la spina al governo gialloverde non il giorno della votazione sulla Tav, ma quello precedente, quando ha incontrato le parti sociali

17 Agosto 2019 alle 06:11

L’eredità del governo gialloverde ha ipotecato qualsiasi manovra

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini al termine dell’incontro con le parti sociali (foto LaPresse)

Roma. Anche se in questi giorni sta mostrando pentimenti e ripensamenti, Matteo Salvini ha deciso di staccare la spina al governo gialloverde non il giorno della votazione sulla Tav, ma quello precedente. Il 6 agosto ha incontrato, per la seconda volta, al Viminale le parti sociali per discutere l’impostazione della prossima legge di Bilancio e le oltre 40 delegazioni hanno fatto al leader della Lega tre tipi di richieste: interventi a favore delle rispettive categorie, non toccare le tax expenditures...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Luciano Capone

Luciano Capone

Sono cresciuto in Irpinia, a Savignano. Sono al Foglio da 12-13 anni, anche se il Foglio non l’ha mai saputo, da quando è diventato la mia piacevole lettura quotidiana. Dal 2014 sono sul Foglio e stavolta lo sa anche il Foglio. Liberista sfrenato, a volte persino selvaggio.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi