cerca

Il def, i conti che non tornano e il panico dei ministri

“Qui non c’è più niente da tagliare!”, gridano i membri dell'esecutivo. Ritratto di una manovra

12 Ottobre 2018 alle 06:00

Tagliati prima tu

il ministro dell'Economia Giovanni Tria (Foto Imagoeconomica)

Roma. Quando Laura Castelli, che sarebbe sottosegretario all’Economia ma non ha le deleghe, ha spiegato ai colleghi che bisogna far dimagrire di “un miliardo di euro” i loro ministeri, alcuni di loro si sono scambiati sguardi cosmici: “Ma se siamo al limite della sopravvivenza?”, ha detto Alfonso Bonafede, il ministro della Giustizia. Alla Camera, il ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, si guarda intorno come uno che cerca qualcosa che però non trova: la struttura del suo ministero. Mesi fa aveva...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Chichibio

    12 Ottobre 2018 - 11:11

    A proposito di ticket sanitari: è di questi giorni la scoperta (si fa per dire) che nove utenti su dieci, soprattutto al sud, hanno falsamente dichiarato di esserne esenti. Da qui due considerazioni. La prima, ovvia, di eliminare la truffa e ricavare un po' di soldi (ma scontentando l'elettore grillinsudista). La seconda verte sulla concreta possibiltà di assegnare il reddito di cittadinanza ai veri poveri.

    Report

    Rispondi

Servizi