cerca

La faccia come il Cairo

Ricordate le posizioni dei grillini su Eni, Egitto e caso Regeni prima della visita ufficiale di Di Maio?

29 Agosto 2018 alle 21:03

La faccia come il Cairo

Foto LaPresse

Roma. Il 4 settembre 2017, meno di un anno fa, l’onorevole Alessandro Di Battista prese la parola in commissione Esteri per accusare di ipocrisia – e con parole durissime – il governo italiano. Di Battista era furioso perché l’Italia aveva rimandato un ambasciatore in Egitto e aveva ripreso i rapporti diplomatici senza aspettare la fine dell’inchiesta sulla morte del ricercatore italiano Giulio Regeni, rapito, torturato e ucciso all’inizio del 2016. “Quando un paese sacrifica un ragazzo sull’altare degli interessi economici...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi