cerca

Invece di chiedere la verità su Regeni ad al Sisi non sarebbe più semplice chiamare Londra?

Sergio Mattarella si congratula con il presidente egiziano per la sua rielezione e ne approfitta ricordargli “l’impegno per arrivare a risultati sulla barbara uccisione” del giovane ricercatore

3 Aprile 2018 alle 06:00

Invece di chiedere la verità su Regeni ad al Sisi non sarebbe più semplice chiamare Londra?

Foto LaPresse

Sergio Mattarella si congratula con al Sisi per la sua rielezione e ne approfitta per chiedere al sempre più vittorioso leader egiziano la verità su Regeni. Insomma, il Capo dello Stato gli scrive – “l’Italia, come sempre, non farà mancare il suo sostegno” – per poi fare tanti occhielli e tante asole. Gli ricorda, appunto, “l’impegno per arrivare a risultati sulla barbara uccisione di Giulio Regeni”. E’ una faticaccia, quella delle Istituzioni italiane, per stabilire un equilibrio tra “la ragione di mamma” – ovvero la richiesta dei genitori di Regeni, un povero ragazzo finito in un ingranaggio altrui, di avere una verità – e “la ragion di Stato”. C’è la necessità di tenere fede agli accordi politici e, soprattutto, a quelli commerciali. Faticosissima è la politica ancorché incombe il dettaglio tutto di onore chiamato sovranità. Ma senza perdere troppo tempo con Al Sisi, una telefonata – chi di dovere – a Londra, ai Servizi Segreti di Sua Maestà, non la può fare e farsi finalmente dare la verità su Regeni?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • alessandrogradenigo

    03 Aprile 2018 - 21:09

    Molto d’accordo....

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    03 Aprile 2018 - 19:07

    Le cronache a volte raccontano di italiani morti in circostanze misteriose in località famose o posti sperduti,ma purtroppo per loro non hanno una mamma consigliera di rifondazione comunista o simil-area che alla notizia della morte lanciò l'urlo e il sinistrismo rispose. R.I.P.

    Report

    Rispondi

  • Skybolt

    03 Aprile 2018 - 15:03

    Faccia attenzione, egregio Buttafuoco, che la risposta potrebbe essere imbarazzante... Fratelli Musulmani? Qatar? Cambridge è discretamente infiltrata, è una tradizione.

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    03 Aprile 2018 - 10:10

    E già che ci siamo, qualcuno potrebbe informarsi magari con una telefonata e poi informarci come siamo messi con quei due poveri militari finiti nei guai in India per aver fatto semplicemente il loro dovere? In quante Italie viviamo anche sul piano istituzionale? Quante sono le verità da perseguire o da non perseguire? Ci sarà mica che un disgraziato di sinistra gode sempre nei media e pure nelle istituzioni una considerazione diciamo così diversa rispetto a un disgraziato due volte perché non di sinistra?

    Report

    Rispondi

Servizi