cerca

Raggi in procura come testimone: "Non iniziamo col solito fango", dice la sindaca

"Una vicenda che mi vede parte lesa. Non c'entro niente”

15 Giugno 2018 alle 12:44

Raggi convocata in procura come testimone: "Non centro niente", dice la sindaca

Virginia Raggi (foto LaPresse)

La sindaca di Roma Virginia Raggi è stata convocata oggi in procura a Roma come persona informata sui fatti per l'inchiesta sul nuovo stadio della Roma. Raggi sarà sentita come testimone sulle procedure seguite per il progetto della struttura che dovrebbe sorgere a Tor di Valle e accertare i rapporti con Luca Lanzalone, ex presidente di Acea considerato il ''referente'' per il progetto e ora agli arresti domiciliari, e con il presidente di Eurnova Luca Parnasi, già in carcere. Dalle carte dell'inchiesta emerge che Lanzalone ha conosciuto il costruttore Parnasi e che i due avevano organizzato un incontro per lo scorso 12 marzo con lo scopo di trattare “argomenti di carattere politico e al quale ha partecipato anche un uomo che è stato successivamente identificato nel parlamentare Giorgetti Giancarlo”.

 

Video di Salvatore Merlo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    15 Giugno 2018 - 17:05

    Virginia parte lesa o parte molto 'lesta'?

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    15 Giugno 2018 - 14:02

    Parafrasando: “Disgraziato il movimento che ha bisogno di eroi dell’onestà”. Significa disprezzare l’uomo normale e ritenersi antropologicamente superiori. Il luogo comune della cattiva politica.

    Report

    Rispondi

  • giovanni.camparada

    15 Giugno 2018 - 14:02

    Proprio simpatica!

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    15 Giugno 2018 - 14:02

    Come si cambia quando è un po' troppo grossa per 'e allora il piddì'?

    Report

    Rispondi

Servizi