Incorruttibili da brividi

Il grillismo, con il suo spirito eversivo e il suo populismo, è diventato il braccio armato del giustizialismo, una minaccia mortale per la civiltà liberale. Un’indagine

incorruttibili da brividi

Almeno fino al 2014, il feeling tra grillini e sinistra (non liberale) era così forte da indurre molti osservatori a vedere nel M5s una sorta di costola plebea del ’68 (foto LaPresse)

Nella sua prima stagione, il Movimento 5 stelle venne salutato dalle frange di una sinistra, che pensava, con nostalgia, alla esaltante contestazione degli “anni formidabili”, come l’alba di un nuovo giorno, dopo tanti anni di “dittatura” berlusconiana e di gioco in difesa attuato da quanti sembravano voler dimenticare le grandi battaglie repubblicane e antifasciste – dalla Resistenza al ’68. Grillo e i suoi avevano atteggiamenti rozzi e ineducati ma erano le forze fresche capaci di rianimare un sistema politico asfittico,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi