cerca

Renzi perde la battaglia di Bankitalia. Gentiloni conferma Visco

Il premier ha inviato al Consiglio Superiore dell'istituto la lettera che apre la procedura di nomina del nuovo governatore. Domani mattina il Consiglio dei ministri 

26 Ottobre 2017 alle 16:25

Renzi perde la battaglia di Bankitalia. Gentiloni conferma Visco

Ignazio Visco (foto LaPresse)

Paolo Gentiloni ha scelto. Il candidato del governo per la guida di Banca d'Italia è Ignazio Visco. O forse sarebbe meglio dire “resta” Ignazio Visco visto che, prima della polemica delle ultime settimana, l'esecutivo aveva già deciso di riconfermare il governatore uscente.

 

L'ultimo referendum sulla rottamazione

La scazzottata su Bankitalia può trasformarsi in un problema politico per Renzi a meno che non accada quello che oggi non è più impossibile: il passo indietro di Visco. Dove porta lo spericolato gioco di equilibri tra Renzi, Gentiloni e Mattarella

 

Poi era arrivata la mozione del Pd che aveva duramente contestato la gestione dell'istituto degli ultimi sei anni. E in molti avevano pensato che quell'atto di “sfiducia”, anche se corretto all'ultimo momento dall'intervento di Palazzo Chigi, avrebbe prodotto un cambiamento. Così non è stato. Gentiloni ha deciso di confermare la propria scelta: oggi pomeriggio ha inviato, come previsto, una lettera al Consiglio superiore di Bankitalia con il nome “gradito” da Palazzo Chigi. Domani mattina, dopo che il Consiglio di Bankitalia si sarà riunito per dare il suo parere, il Consiglio dei ministri darà il suo via libera e quindi il Capo dello Stato, con un proprio decreto, procederà alla nomina.

 

 

Ma se il premier ha deciso di proseguire per la sua strada, anche Matteo Renzi non ha alcuna intenzione di fare passi indietro. “In questi sei anni nelle banche ci sono stati dei disastri – ha detto ieri sera partecipando a Porta a Porta –. Ora, a me va bene quello che decide Gentiloni, ma non dirlo significa non dire la verità”. E stamattina, a Radio Capital, ha rincarato la dose: “Se si ritiene che valga la pena confermare Ignazio Visco, mi auguro che i prossimi sei anni siano migliori degli ultimi. Peggiori mi sembra difficile. Se viene rinnovato, il mandato del governatore durerà 12 anni, nemmeno Obama dura 12 anni”.

 

La partita di Gentiloni

Ricostruire la storia delle mozioni su Visco ci aiuta a capire dove sono le vere divisioni del Pd

 

 

Ora se questo sia l'inizio di una frattura insanabile tra il premier e il segretario democratico è tutto da capire. Di certo c'è che Gentiloni, forse forte anche dell'appoggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha deciso di fare il contrario di quello che Renzi gli chiedeva.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • giorgio.coen

    26 Ottobre 2017 - 21:09

    scelta priva di senso ed in contrasto con l'opinione della maggioranza degli italiani

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    26 Ottobre 2017 - 20:08

    Da Vespa: Polito, Sorgi e Renzi. Tante frecciate garbate, accenni, con sfumature quasi solidali sull'armata brancaleone in piazza, su Visco e Rosatellum. Renzi ha risposto senza eludere le domande. Quello che Renzi non poteva dire, per rendere il vero senso della ricerca della forma, dei punti, delle virgole, della quinta colonna degli ex Pd e della ridicola gazzarra penta stellata, lo riassumo io: “Cari amici, Polito e Sorgi, la diciamo tutta, guardandoci nelle palle degli occhi? Siamo nel pieno dell’offensiva TTR. La sorella gemella di quella TTB. Un dejà vu, che la dice lunga sull'inconsistenza progettuale, politica, culturale di quelli che bramano farmi fuori. Il loro sogno: rottamare chi ha tentato di rottamarci. Sono stato battuto il 4 dicembre, ma poiché quel 60%, mai potrà essere una coalizione, e eppure partorire una maggioranza di governo, io sono più vivo di prima.” Non è così?

    Report

    Rispondi

  • regata

    26 Ottobre 2017 - 19:07

    Son d'accordo con Renzi Visco, vista la scadenza del mandato, si poteva e si doveva sostituire. Troppe ombre sul comportamento di Banca Italia in questi ultimi sei anni!!!!

    Report

    Rispondi

  • ceva.paola

    26 Ottobre 2017 - 17:05

    ...invece credo che Matteo così si smarca dal governo e dimostra di non muoverne i fili occulti. Inoltre si fa paladino dei risparmiatori. Di lotta ora... di governo forse poi... Bel colpo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi