Bank of Cuccia

Nel ’97 il patron di Mediobanca ha proposto di nazionalizzare la Banca d’Italia. Non aveva tutti i torti. Ecco per quali motivi

Bank of Cuccia

Enrico Cuccia negli anni Novanta, con l’allora governatore della Banca d’Italia, Antonio Fazio (foto LaPresse)

Il 10 febbraio 1997 l’Istituto Ugo La Malfa pubblica uno studio dotto e dettagliato, dal titolo ambizioso: “L’inserimento delle banche italiane nel sistema europeo”. E’ il periodo in cui si discute sulle condizioni per aderire alla moneta unica, ma è anche il momento in cui, nel governo guidato da Romano Prodi, il ministro del Tesoro Carlo Azeglio Ciampi (ex governatore della Banca d’Italia) e il direttore generale Mario Draghi avviano un vasto progetto: privatizzare il sistema creditizio, per lo più...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi