cerca

Il caso Raggi, le contraddizioni a 5 stelle e la strategia Belushi

Raggi festeggia il primo anno da sindaco di Roma con la conclusione delle indagini e rischia il processo. "Non mi dimetterò", ha detto. Giusto, ma cosa avrebbero detto i grillini se fosse stato un sindaco Pd a farlo?

21 Giugno 2017 alle 12:31

Loading the player...

Montaggio video di Enrico Cicchetti

David Allegranti

David Allegranti, fiorentino, 1984. Al Foglio si occupa di politica. In redazione dal 2016. È diventato giornalista professionista al Corriere Fiorentino. Ha scritto per Vanity Fair e per Panorama. Ha lavorato in tv, a Gazebo (RaiTre) e La Gabbia (La7). Ha scritto cinque libri: Matteo Renzi, il rottamatore del Pd (2011, Vallecchi), The Boy (2014, Marsilio), Siena Brucia (2015, Laterza), Matteo Le Pen (2016, Fandango), Come si diventa leghisti (2019, Utet). Interista. Premio Ghinetti giovani 2012. Su Twitter è @davidallegranti.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    21 Giugno 2017 - 15:03

    In una intervista Raggi con sussiego ha detto , applausi , io come sindaca non faccio debiti ,spendo solo quello che c'è in cassa .Allora perintanto nella sua personalissima partita doppia iscrive i debiti nelle passività e poi siccome non ci sono soldi in cassa ,da' prova della sua avvedutezza restando immobile. Come nella barzelletta:"attento se ti muovi fai il suo gioco".

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    21 Giugno 2017 - 14:02

    Io credo che i video articoli siano per chi non sa leggere ,ma sotto si potrebbe il testo scritto per i non udenti come me.

    Report

    Rispondi

Servizi