cerca

Saluto (mogio ma combattivo) alla mia generazione

L’interdipendenza accelerata di tutte le regioni del pianeta non ha portato a un’espansione della democrazia nei nuovi arrivati allo sviluppo, ma a un’esaltazione dell’autocrazia

9 Agosto 2019 alle 06:00

Saluto (mogio ma combattivo) alla mia generazione

Una manifestazione studentesca a Roma nel novembre del 1971

Alla mia generazione, che aveva ancora raccolto la bandiera strapazzata dell’internazionalismo, è toccata l’amara constatazione che l’interdipendenza accelerata di tutte le regioni del pianeta non ha portato a un’espansione della democrazia nei nuovi arrivati allo sviluppo, ma a un’esaltazione dell’autocrazia, a cominciare da quella “comunista”. (Oggi le parole “rivoluzione cinese” fanno venire in mente piazza Tienanmen, con tale irruenza da non lasciare spazio ad altro).

 

E poi l’amarissima constatazione che l’occidente democratico, quello che si immaginava tale, di cui si temeva come il peggio l’arroccarsi in difesa dall’assedio del dispotismo russo e cinese, del fanatismo islamista, del fondamentalismo indù e di quello buddista, ha ceduto di schianto a sconci energumeni spensierati, di qua e di là dalla tribuna. Decimata com’è, saluto con mogio affetto la mia generazione. (Ehilà, mogio, ma combattivo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • cesare battisti

    10 Agosto 2019 - 19:07

    la mia generazione: gente che sputava nel piatto dove mangiava e, quindi, ora si trova nella grande sputacchiera in cui vive!

    Report

    Rispondi

  • cesare battisti

    10 Agosto 2019 - 13:01

    Di sconci energumeni spensierati, e spesso gratuitamente violenti, era piena quella generazione la cui arroganza ha avuto effetti devastanti sulla società in cui viviamo. La serrata lotta contro le istituzioni era tanto più gratuita quanto avvveniva con il portafoglio pieno ed in una società in forte crescita economica (grazie non ai comunisti ma ai capitalisti); unita alla lotta contro la propriietà privata vi ha accomunato alla vecchia mafia anch'essa nemica delle istituzioni e della proprietà privata. La scuola, la giustizia, la famiglia, tutta la società è stata distrutta, e voi oggi, di fatto dominate, incontrastati, la società e il suo pensiero. La vostra rivoluzione ha vinto anche se era il canto del cigno dell'occidente. A proposito di tutte le merdate compiute da Mao non ricorda più niente? Ridurre tutto il male della Cina a Tienanmen è una deformazione della storia. E poi, nessuno, che ricordi, aveva paura di indù o buddisti... li ha tirato in ballo per infilarci i musulmani?

    Report

    Rispondi

  • verypeoplista

    verypeoplista

    09 Agosto 2019 - 09:09

    Siamo alla dossologia: Amen !

    Report

    Rispondi

  • Pedrolino

    09 Agosto 2019 - 07:07

    Generazione egoista e miope, che è stata una delle cause del disastro descritto da Sofri. Sarebbe bene prenderne atto....

    Report

    Rispondi

Servizi